"
"
 
Ci sono 116 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo




\\ Home Page : Cerca
Di seguito gli articoli e le fotografie che contengono le parole richieste.

Ricerca articoli per Gaetano Attilio Serecchia

(Inserito da: Redazione il 05/10/2014 alle 23:58:43 in Eventi, linkato 835 volte)
In questa gradevole giornata autunnale, il comune di Colfelice (FR) si prepara ad accogliere con riguardo la decima manifestazione di Fiat 500 dedita alla memoria di Giovanni Iannarilli che fu un imperterrito sostenitore della cultura delle auto d’epoca. L’evento speciale, porta in questa cittadina una miriade di vetture tutte particolarmente curate nel loro aspetto e nella loro pregevolezza, in quanto facenti parte della storia del popolo italiano. Visto l’elevato afflusso di partecipanti, quasi inaspettato, si evidenzia all’istante la prontezza e la preparazione organizzativa di Gaetano Attilio Serecchia, fiduciario di Frosinone del noto Fiat 500 Club Italia di Garlenda (SV), che con disinvoltura e naturalezza previene l’insorgere di qualsiasi inconveniente, garantendo la massima accuratezza ad ogni ospite intervenuto. Dopo l’accoglienza ricevuta nel vasto cortile comunale nel quale i gentili intervenuti ottemperano all’iscrizione del veicolo, segue il saluto di benvenuto dell’Assessore Comunale Antonio Protano che, a nome del sig. sindaco Bernardo Donfrancesco, ha rinnovato la soddisfazione di vedere tante persone al cospetto di quest’evento annuale. Inizia il tour paesaggistico che vede toccare i territori di Ceprano per omaggiare le spoglie di Giovanni Iannarilli, proseguendo per Isoletta (Frazione di Arce) per un gradevole aperitivo nel Parco Archeologico di Fregellae, dove ammirare i resti di un’antica colonia fondata dai Romani nel 328 a.C. Lasciato questo posto pieno di fascino e di cultura si prosegue il tour fino a Valle del Liri di Arce per entrare direttamente nel circuito di go kart ed effettuare con diligenza e prudenza i numerosi giri sempre sotto l’attenta sorveglianza del direttore signor Mario Fini che ringraziamo per la piacevole opportunità concessaci. Al termine, tutti nel vicino ristorante di Dino Fini per gustare delle delizie locali preparare con abilità ed esperienza da personale preposto. Nel frattempo si svolgono riffe, indovinelli e premiazioni a tutti gli intervenuti e in particolar modo ai club di auto e moto e a coloro distintisi per essere tra i più fedeli e longevi partecipanti di questo raduno arrivato alla 10ª edizione. Al termine oltre la gradita torta commemorativa, non si può tralasciare l’attimo dedicato ai bimbi che hanno colorato e adornato le sagome d’automobiline per farle figurare nella foto dedita all’associazione ONLUS Unicef del quale il club ne è un garante sostenitore. Il signor Gaetano ringraziando con cuore tutti coloro che hanno permesso un ottimo funzionamento dell’evento e per la spettacolare presenza di intervenuti, vi invita fin d’ora a partecipare al prossimo raduno che si terrà il giorno 4 Ottobre 2015.
Articolo a cura di Patrizia Colangeli
Fotoservizio realizzato da Patrizia Colangeli
© PerLa Comunicazione - Riproduzione riservata
 
(Inserito da: Redazione il 14/11/2010 alle 21:35:14 in Eventi, linkato 853 volte)
Una meravigliosa accoglienza è stata riservata ai possessori delle mitiche Fiat 500 e Vespe d’epoca che hanno accolto l’invito del sig. Gaetano Attillio Serecchia, fiduciario di Frosinone del Fiat 500 Club Italia, a partecipare alla Festa d’Autunno indetta dal Comune di Pofi. Si è subito evidenziata l’effettiva collaborazione esistente tra la parte istituzionale e i propri collaboratori, al fine rendere più fluida e gradevole la permanenza ai partecipanti al lieto evento. Partiti in sordina dalla Capitale e percorrendo l’A1 sino all’uscita di Ceprano, siamo arrivati nella storica cittadina di Pofi dove abbiamo parcheggiato le nostre vetture nell’area riservata all’evento, in Piazza Vittorio Emanuele. Lì abbiamo avuto il piacere d’incontrate le Autorità Comunali locali che ci hanno illuminato sull’importante ubicazione geografica di questo luogo che dista 15 km dal capoluogo e 100 dalla Capitale. Il suo vasto territorio è situato sopra un vulcano spento, per questo essendo molto fertile si addice per le coltivazioni florovivaistiche e ortovivaistiche. In seguito siamo stati condotti presso il Museo Preistorico “Pietro Fedeli”, gestito dall’associazione di volontariato “Tolerus”, dove due cortesi collaboratrici Monica Cerroni e Eleonora Campoli, assistenti del prof. Italo Biddittu, si sono gentilmente messe a disposizione per accompagnarci in una visita culturale guidata, nel suo interno. L’importante struttura museale, tra le più significative d’Italia, ospita 40 espositori che illustrano tutta la preistoria del Lazio meridionale a partire da un milione di anni fa. È stato possibile intraprendere un affascinante viaggio nell’Età della Pietra dove è stato descritto l’uomo, l’ambiente e la fauna nel contesto della preistoria europea. Il museo ospita la calotta cranica dell’Uomo di Ceprano, l’Argil, il più antico reperto fossile di Italia e tra i più antichi d’Europa, oltre 800 mila anni, ritrovato dal Prof. Italo Biddittu nel 1994. Molto compiaciuti di aver acquisito interessanti nozioni riguardanti la storicità dei reperti archeologici esposti in loco, siano ritornati in piazza dove ci è stato consegnato un buono pasto da poter consumare a nostro piacimento presso la vicina ristorazione mobile. Nel primo pomeriggio, ci siamo diretti presso la più grande azienda Florovivaistica locale dove il sig. Vincenzo Imola e sua moglie Antonietta, che assieme ai loro figli, dirigono a conduzione familiare quest’impresa. Si sono felicemente messi a nostra disposizione per informarci e farci visitare la struttura e poi salutarci con un gradevole rinfresco di dolci locali e omaggiandoci di una piantina di fiori ciascuno. Tornati al paese, abbiamo trovato un’altra gradevole sorpresa… in un grande braciere erano adagiate a cuocere una moltitudine di caldarroste, che in seguito sono state distribuite ai presenti, accompagnandole con del vino novello. Prima di ripartire la giunta comunale composta dal Sindaco Ennio Bove, il Vice Sindaco e Assessore alle politiche sociali Adriano D’Amici, l’Assessore ai Lavori Pubblici Luigi Minna, l’Assessore all’Ambiente ed Urbanistica Paolo Berardi, l’Assessore alle Attività Produttive e Commercio Gianni Ceccarelli, hanno salutato simbolicamente ogni presente consegnando al sig. Gaetano Attilio Serecchia un’incantevole targa ricordo ricevendo in cambio un gradito libro che narra la storia del Fiat 500 Club Italia, mentre ad ogni conducente di vettura è stata regalata una graziosa pianta di ciclamini. Così pian pianino abbiamo fatto ritorno nella Capitale consapevoli di aver trascorso una splendida giornata all’insegna della buona compagnia, di aver ricevuto un’accoglienza calorosa da parte dei pofani, di aver incamerato un arricchimento culturale personale di alte dimensioni… per questo che non è poco rivolgiamo in coro i nostri ringraziamenti a tutti coloro che si sono prodigati con meticolosità e una forte dose di simpatia a far si che la Festa d’Autunno 2010 rimanga sempre nei nostri cuori.
Articolo a cura di Patrizia Colangeli
Fotoservizio realizzato da Marco Del Greco
© PerLaComunicazione.com - Riproduzione riservata
 
(Inserito da: Redazione il 23/05/2010 alle 20:05:37 in Eventi, linkato 664 volte)
Un incontro promosso dal sig. Riccardo Tofi presidente del comitato festeggiamenti di Madonna delle Rose di Piglio in collaborazione con il sig. Gaetano Attilio Serecchia, Fiduciario del Coordinamento di Frosinone del Fiat 500 Club Italia. Sopra invito si sono presentate all’appuntamento 50 mitiche Fiat 500 di diversi modelli e colori che hanno assediato parte del centro storico della piccola ma solare cittadina di Piglio. Presente alla manifestazione in rappresentanza del suddetto club il consigliere Piero Rubeo assieme al Fiduciario di Roma Pierluigi Rubeo ed il Consigliere e fiduciario di Napoli Marcello Scaiola accompagnato dal suo amico nonché fiduciario di Litorale Domitio, Antonio Di Napoli. Dopo una breve permanenza nel luogo siamo risaliti in auto per recarci presso la Cantina Sociale Cesanese del Piglio che, vede la sua nascita nel 1960 grazie ad un gruppo di viticoltori il cui scopo era creare vini di elevata qualità. Fin dalla sua istituzione, la cooperativa ha sempre evidenziato un forte legame con i vitigni autoctoni ciociari: “l’amore per le vigne è una tradizione che si tramanda da generazioni”. I vigneti, che i soci curano in modo sartoriale, sono situati ad una altitudine che varia tra i 200 e 600 metri sul livello del mare. La produzione si aggira intorno alle 350-400 mila bottiglie per anno, la maggior parte rappresentative del vino Cesanese del Piglio. L’obbiettivo dell’azienda è far conoscere i vitigni autoctoni della Ciociaria cercando con i nostri prodotti di far bere il territorio. Questo è ciò che ha affermato il Presidente Gino Tofi mettendosi a nostra disposizione per effettuare un’interessante visita al suo interno. Risaliti in auto siamo rientrati nel paese per andare a pranzare. Gli anziani del luogo ci hanno ospitati nei loro centro, allestendo l’intera sala da banchetto e preparando pasti locali molto gustosi ed aromatici, simili a quelli che venivano cucinati dalle nostre nonne con tanto amore e parsimonia, accostati da vini da tavola rigorosamente di produzione territoriale. Al termine, l’assessore al Comune di Piglio Ceccaroni Raffaello, in rappresentanza del Sindaco Tommaso Cittadini, prendendo la parola ha voluto complimentarsi “in primis” con Andrea Ambrosetti presidente del centro anziani e con le gentili signore che si sono prodigate nell’intento di rendere queste pietanze più gustose che mai inoltre ha rivolto un ringraziamento agli organizzatori della manifestazione e agli intervenuti per la bella giornata trascorsa assieme. È seguito uno scambio di targhe commemorative e un arrivederci a presto in questo piccolo ma accogliente paese del frusinate.
 
(Inserito da: Redazione il 07/10/2012 alle 20:05:19 in Eventi, linkato 1457 volte)
Bentornati tra le verdi alture e le inconfondibili distese pianeggianti solcate dai fiumi Liri e Melfa che contraddistinguono il territorio della cittadina di Colfelice, situata in provincia di Frosinone. L’ottima occasione viene favorita non soltanto per le stupende bellezze del luogo ma per l’invito a partecipare al VII Raduno di Auto d’Epoca e l’VIII Memorial dedito a Giovanni Iannarilli. In questa giornata, che ha visto raccolte presso il piazzale antistante il municipio, una miriade di vetture, in prevalenza mitiche Fiat 500, che affioravano non soltanto per i loro cangianti colori ma anche per le particolari personalizzazioni che le rendono uniche. Esse, sono state affiancate da autovetture d’altrettanta rilevante importanza come ad esempio la Citroën B2 del 1922 con accensione a manovella, carrozzeria in legno ed in lamiera, la versione pop di una originale Fiat 126 cabriolet, riconoscibile per la mancanza del roll bar e per la presenza di portiere più piccole, la Isetta, una micro vettura a tre ruote che venne prodotta in Italia dalla casa costruttrice Iso e successivamente dalla BMW, l’italiana Alfa Romeo Giulia GTC 1600 Scalino del 1966 e tanti altri modelli di diverse marche. A dare il benvenuto a tutti i partecipanti è stato l’organizzatore dell’evento, nonché fiduciario di Fiat 500 Club Italia coordinamento di Frosinone, il sig. Gaetano Attilio Serecchia che sostenuto per l’appunto da un valido staff ha ottenuto fin da subito degli importanti risultati di partecipazioni all’evento. Presente lo speaker Patrizio Esposito che con il suo “savoir faire” ha reso percettibile ogni momento dell’incontro descrivendo sia gli avvenimenti in tempo reale che evidenziando alcune delle tante storie di vetture d’epoca e/o dei loro proprietari. Fieri di presenziare all’appuntamento annuale, il sindaco di Colfelice il dottor Bernardo Donfrancesco assieme ai consiglieri comunali Gaetano Capuano e Antonio Protano che, durante il loro discorso hanno sottolineato l’importanza che ha quest’iniziativa ha assunto sia per i possessori di auto d’epoca che per la comunità colfelicese che, in quest’occasione rende omaggio ad un loro caro amico scomparso, anch’egli appassionato di auto antiche. Dopo la mostra statica ed il commiato alle autorità locali, siamo saliti nelle vetture e partiti per omaggiare la vicina Arce e poi dirigerci in direzione Ceprano per visitare il Museo Archeologico di Fregellae dove siamo stati accolti dalle responsabili le sig.re Anna Maglione e Maria Rita Cinque che si sono gentilmente attivate per favorirci nella visita guidata all’interno dello stesso. Per l’occasione, presso il cortile del museo, è stata esposta, per la prima volta, la vettura di Giovanni Iannarilli, una stupenda Giulia GT 1750, presente il Sindaco di Ceprano Giovanni Sorge, l’Assessore Lavinia Conti e la signora Giovanna con la figlia Chiara Iannarilli quest’ultime hanno preso la parola rivolgendo dei ringraziamenti a coloro che con affetto hanno ricordato il loro caro. Ripreso il tour cultural paesaggistico, ci siamo diretti a Isola del Liri nel Kartodromo Fini dove, con il benestare del sig. Mario Fini direttore sportivo del circuito, siamo entrati nel suo interno per effettuare dei giri in pista, per l’evidente compiacimento di ogni partecipante nonché degli stessi spettatori. Dopo aver volteggiato tra i rettilinei e le curve a gomito scattando foto spettacolari, abbiamo parcheggiato le nostre mitiche incamminandoci presso il Ristorante Fini di Dino Fini dove abbiamo degustato alcune specialità della cucina locale di qualità. Durante il pranzo, si è dato vita ad una lotteria a premi, a dei quiz da risolvere all’istante, alle premiazioni di club e di vetture particolari ed al termine intorno alla spettacolare torta, dedita alla manifestazione delle mitiche e al caro Giovanni, alcuni bambini si sono spontaneamente fatti fotografare in ricordo della Giornata dell’Orchidea UNICEF. Il Fiat 500 Club Italia, da anni testimonial UNICEF, devolve parte dei suoi proventi come supporto per ridurre a zero le mortalità infantili. Il fiduciario del Fiat 500 Club Italia Coordinamento di Frosinone, il sig. Gaetano Attilio Serecchia assieme ai suoi familiari e a tutti coloro che hanno reso grande quest’evento, sono lieti di rivolgere fin d’ora l’invito a partecipare al prossimo raduno di mitiche Fiat 500 che si terrà il giorno 6 ottobre 2013 sempre nella splendente cittadina di Colfelice. Come ogni anno il servizio fotografico è visibile sul sito www.miticocinquino.com
Articolo a cura di Patrizia Colangeli
Fotoservizio realizzato da Marco Del Greco
© PerLa Comunicazione - Riproduzione riservata
 
(Inserito da: Redazione il 06/10/2013 alle 19:39:08 in Eventi, linkato 926 volte)
In questa prima domenica ottobrina, si ripropone il magnifico e partecipato appuntamento annuale di Fiat 500, giunto all’VIII Edizione e svolto in contemporanea al IX Memorial dedito a Giovanni Iannarilli. Tutto ciò, ha luogo nell’accogliente cittadina del frusinate di Colfelice che, ogni qualvolta, attende con vero piacere l’arrivo dei graditi ospiti appassionati di mitiche 500, le quali sono considerate tutt’ora delle vetture “in” sia per merito del loro design aggraziato, sia per le loro semplicistiche manutenzioni ordinarie. Sono sempre più numerosi i giovani conquistati dal fascino innato di queste auto d’epoca che, furono progettate in diversi modelli dall’ingegnere Dante Giacosa per conto della nota casa costruttrice automobilistica. Ovviamente, come ben si comprende, questo piccolo bijou aprì i grandi orizzonti ad un’economia nazionale rivolta in particolare alle famiglie del popolo lavoratore di quegli anni, rivoluzionandone ben presto le loro radicate usanze. L’incontro è stato organizzato con vera passione e spirito d’iniziativa dal sig. Gaetano Attilio Serecchia, fiduciario della provincia di Frosinone del Fiat 500 Club Italia di Garlenda. Il mattino, arrivati sul luogo, più esattamente davanti al Municipio di Colfelice, ci siamo resi conto immediatamente che questo raduno non conosceva la parola crisi, infatti i cari fan di questo club non hanno voluto perdere la stupenda occasione di presenziare all’evento che nel suo complesso riesce sempre a dare molte soddisfazioni addizionate a stimoli positivi, ad attimi che creano suspance alternati a quelli di puro divertimento! Una splendida giornata assolata ha accompagnato l’intera manifestazione che ha visto protagoniste queste deliziose “piccole dive” in svariate tipologie di diverse annate, alcune ristrutturate fedelmente riprendendo le colori originali pastello mentre altre personalizzate a proprio gusto, ritoccate anche nelle colorazioni rese sgargianti e fantasiose. Dopo essere rimaste in mostra statica, nell’amplio piazzale, per essere ammirate e commentate con amorevolezza dai passanti incuriositi e da alcuni estimatori settoriali, sono stati accesi i loro motori per intraprendere un giro turistico iniziando naturalmente dalle vie locali per dirigersi verso i territori dei comuni limitrofi, attraversando così delle pittoresche località paesaggistiche che, in alcuni istanti, sembrava di rivederle riprodotte artisticamente su delle tele, impreziosite da cornici pregiate. Arrivati presso il Ristorante Pizzeria Moulin Rouge Village di Ceprano, che si presenta rustico nell’aspetto ma raffinato nell’arte culinaria, ci attendeva un gradito buffet nel quale poter assaporare le diverse portate di primi oltre a quelle di gastronomia, preparati soventemente per cerimonie ed imponenti rinfreschi. Ripreso il tour ci siamo diretti nel circuito del Kartodromo Valle del Liri di Arce per circolare nel suo interno, attenendosi scrupolosamente alle direttive impartite dal personale preposto e sotto l’attenta osservazione del direttore sportivo Mario Fini. Al termine, ci siamo recati all’interno nell’elegante Ristorante Fini di Dino Fini per consumare il prelibato pranzo sociale dove nel contempo siamo stati intrattenuti da un bravo animatore, il quale ha ben gestito le fasi delle diverse premiazioni e quelle della riffa con premi di prodotti norcini, inoltre il momento dedito agli auguri e la consegna del regalo per il mio odierno compleanno ed infine nella circostanza particolarmente felice in cui rivolse, a nome di tutti i presenti, il saluto di “ben arrivato nella famiglia Serecchia” al piccolo Davide di appena due mesi. Lui assieme alla sorellina di quattro anni Elide sono le simpatiche e gioviali mascotte del gruppo degli appassionati di Fiat 500 di Colfelice e che in questa occasione, hanno posato per la fotografia ricordo affianco all’enorme torta commemorativa, assieme a tutti gli altri bimbi presenti alla manifestazione. L’intero staff direttivo e collaborativo ringrazia il Sindaco Bernardo Donfrancesco e l’intera la Giunta Comunale, la famiglia Iannarilli, il Presidente del Fiat 500 Club Italia Stelio Yannoulis assieme al Presidente Fondatore Domenico Romano, lo speaker Patrizio Esposito, il Fotografo Ferdinando Parenti, la Fotoreporter Patrizia Colangeli e tutti i gentili ospiti che hanno contribuito a rendere grandioso l’evento odierno invitandoli fin d’ora ad essere presenti al prossimo raduno che si svolgerà a Colfelice il giorno 5 Ottobre 2014. Si ricorda che il fotoservizio sarà visibile sul sito web digitando www.miticocinquino.com buona visione a tutti e a rivederci presto.
Articolo a cura di Patrizia Colangeli e Giuseppe Del Greco
Fotoservizio realizzato da Patrizia Colangeli
© PerLa Comunicazione - Riproduzione riservata
 
(Inserito da: Redazione il 15/05/2011 alle 19:25:40 in Eventi, linkato 1007 volte)
Anche quest’anno l’associazione culturale Rugantino di Veroli ha organizzato la 3ª manifestazione delle “12 Ore dei Motori” assieme al 1° “Memorial Vittime della Strada”. L’evento è iniziato sabato sera con un incontro in piazza Giglio per ascoltare il concerto dei grandiosi Fint Floyd di Frosinone interpreti delle cover dei brani più noti dei famosi Pink Floyd e partecipare ad un ricco buffet rustico offerto dall’organizzazione. La giornata seguente è iniziata al mattino sempre nella medesima piazza per ascoltare tutti assieme la Santa Messa dedita alle vittime della strada presso la chiesa di Santa Maria del Giglio, al termine ritrovo dei partecipanti delle vetture e delle famiglie delle vittime della strada presso l’hotel Laura, lì si sono raccolte le adesioni dei partecipanti alla manifestazione e consegnata delle rose destinate ad essere omaggiate simbolicamente, da ogni conducente di vettura partecipante, ad ogni vittima delle strade, presso il cimitero di Veroli. Presenti alla manifestazione vari rappresentanti di diversi club tra i quali il Fiat 500 Club Italia con il coordinatore di Frosinone Gaetano Attilio Serecchia, all’ideatore e realizzatore del prototipo della Maxi 500 Ettore Sarandrea di Alatri ed inoltre diversi possessori di stupende auto Lancia sportive messe in mostra per il decoro della manifestazione stessa. Da ammirare alcuni capolavori in miniatura, vere e proprie riproduzioni di automobili create dal bravo Gianfranco Iacovissi di Veroli. Intorno alle ore 11.00 partenza per il tour panoramico che ha toccato i territori di Giglio, Colle Capito, Sant'Angelo in Villa, Casamari, sosta al cimitero di Veroli dove sono state lasciare in un cesto degli omaggi floreali come simbolo di un saluto rivolto ad ogni vittima della strada, il percorso è continuato per Veroli, San Leucio, Miravalle, centro storico, Madonna degli Angeli, San Giuseppe Le Prata dove si è effettuato un gemellaggio con un’associazione ciclistica dilettantistica A.S.D. San Giuseppe Le Prada ed il seguente scambio di gagliardetti delle rispettive associazioni. Continuato il giro per Contrada Amici con arrivo a Giglio di Veroli dove parcheggiate le rispettive autovetture ci si è recati presso il ristorante albergo sopra citato per un gustoso pranzo preparato con prodotti locali rinomati. Sono seguite, le premiazioni ad ogni partecipante con diversi prodotti caserecci oltre ad una splendida coppa ed un modellino di nuova Fiat 500 e l’attuazione di una ricca lotteria fornita da decine di regali donati da generosi sponsor. Molto bella la realizzazione della torta che riportava come decorazione le argomentazioni più significative della giornata trascorsa. Un particolare elogio è dovuto a coloro che hanno reso possibile l’intera manifestazione che ha saputo tener alta l’immagine dell’evento e della stessa associazione organizzatrice che durante l’anno riesce con successo a creare e promuovere situazioni d'interesse collettivo non soltanto per i verolani ma spesso anche per i turisti che si lasciano coinvolgere volentieri sia a manifestazioni religiose, al carnevale, al palio delle contrade, ai concerti musicali classici eseguiti da giovanissimi e tanto altro ancora. Un ringraziamento è rivolto al direttivo della stessa associazione, ossia al Presidente Claudio Magliocca, al suo vice Mary Fanfarillo che saluto con affetto, al più anziano del direttivo Michele Panella, al promotore dell’evento odierno ed eccellente animatore della manifestazione Armandino Ziruddu, e ancora a Mario Avagnale, Paolo Panella, Ivan Vitti, Tonino Greci, Romualdo Petrella e al resto dei membri dell’associazione, in particolar modo a Gianfranco Vincenzi con i piccoli Andrea e Mattia, per la loro contese accoglienza e per la simpatia mostrata ai presenti.
Articolo a cura di Giuseppe Del Greco
Fotoservizio realizzato da Patrizia Colangeli
© PerLaComunicazione.com - Riproduzione riservata
 
(Inserito da: Redazione il 18/08/2013 alle 19:05:39 in Eventi, linkato 527 volte)
Ladies and Gentlemen ben tornati quest’oggi nella graziosa cittadina di Pico per ricordare il 7° Memorial dedito a Marisa Di Pastena ed aderire al 5° Incontro di appassionati di veicoli d’interesse storico culturale. Così ha aperto l’odierna manifestazione, lo speaker Leon che, trasmettendo in diretta su Radio Move Mania 107.00, intratteneva per l’intera mattina i gentili partecipanti e gli stessi picani, coinvolgendoli in diverse conversazioni che gli permettessero di ascoltare delle differenti opinioni sull’importanza d’essere oggi un estimatore di questo settore automobilistico, traendone nello stesso tempo alcune testimonianze di storie, curiosità e particolarità sui veicoli d’epoca e sui loro fortunati possessori. Presenti, in Piazza Ferruccio, per aderire formalmente all’iniziativa, l’Assessore alla Cultura della Provincia di Frosinone il Dott. Antonio Abbate in compagnia della prima cittadina di Pico Dott. Ornella Carnevale e del suo vice Dott. Severino Vallone, del luogo tenente della Benemerita Emilio Malfeo che assieme ai rappresentanti della Croce Rossa Italiana, la Polizia Locale, la Protezione Civile e l’Associazione Nazionale Carabinieri in Congedo hanno ricevuto un dono commemorativo dell’evento dal Presidente organizzatore Antonino Corso. Ogni gentile ospite intervenuto dopo aver consumato la prima colazione, offerta dal club, presso i bar adiacenti al luogo d’incontro che sono Insolito Caffè, Carpe Diem Caffè, L’Angolo Bar, Bar dello Sport, è stato invitato a visitare le vicine rovine del Castello Farnese dove ha potuto sorseggiare un fresco cocktail analcolico ammirando dalle alture del luogo il vasto panorama sottostante. Ritornati in Piazza Ferruccio e dopo il commiato delle autorità cittadine, si è proceduto all’accensione dei motori dei mitici veicoli per dare inizio ad un percorso prestabilito attraversando i territori vicini ed effettuando una prima tappa in località San Giovanni Incarico dove Cafè 03 ha offerto in Piazza Falcone e Borsellino, luogo contornato da delle magnifiche fontane a getto d’acqua, un gradevole rinfresco. Ripreso il tour paesaggistico, si è arrivati a sostare anche a Ponte Corvo per intrattenersi presso il Bar Principe per un aperitivo ed in seguito riprendere il percorso al fine di raggiungere il Caseificio Lady Bù di Castrocielo dove si sono degustati prodotti caseari di loro produzione, realizzati con latte bufalino. Dopo aver cordialmente salutato i proprietari dello stabilimento, il gruppo ha ripreso il camino alla volta di Piedimonte San Germano dove nel Ristorante La Taverna di Cupido si è svolto il prelibato pranzo sociale preparato amorevolmente con sapiente esperienza culinaria dagli addetti del settore. Nel contempo si è svolta una riffa a premi e successivamente si è passati alle diverse premiazioni catalogate per settori: per gruppi più numerosi, per i pervenuti dalle località più distanti, per club presenti ossia Fiat 500 Club Italia Coordinamento di Frosinone sig. Gaetano Attilio Serecchia, Amici del Cinquino di Cecina, Club Nuvolari, Gruppo Benny di Latina, Passioni d’Epoca, Classic Car Club di Napoli, Club Vespa di Pofi, Vulcaniche Emozioni di Roccamonfina, Fiat 500 Club Roma, Mitico Cinquino di Roma coordinato da Stefano Del Greco, Gruppo Fiat 500 Latina di Borgo Carso coordinato da Giuliano ed Emanuela Bertin e tanti altri ancora. Un attimo di raccoglimento è stato dedicato a Marisa Di Pastena in presenza di Vincenzo suo sposo e dai loro tre figli: Antonino, Valentina e Emanuele. Si ricorda che il buon andamento dell’intera manifestazione è dovuto dalla collaborazione dell’intero staff dell’Associazione Fiat 500 & Auto d’Epoca di Pico composto dall’organizzatore Antonino ben supportato dalla sua metà Graziella e dalla piccola mascotte del gruppo Ilaria, oltre a diversi giovanissimi che sono: Jessica, Veronica, Noemi, Claudio, Antonino, Simone, Pasquale, Walter. L’organizzatore ringraziati tutti gli intervenuti all’evento, si auspica di rivederli sempre più numerosi all’appuntamento del prossimo anno, inoltre si rivolge con parole affettuose a tutti coloro che hanno permesso in vari modi di poter arrivare all’indiscutibile successo della stessa tra cui i diversi sponsor ed in particolar modo quello ufficiale Passion Car di Daniele Corso sempre a Pico.
Articolo a cura di Marco Del Greco
Fotoservizio realizzato da Patrizia Colangeli
© PerLa Comunicazione - Riproduzione riservata
 
(Inserito da: Redazione il 23/10/2011 alle 18:36:27 in Eventi, linkato 858 volte)
Il Gruppo Go! Automobili, vanta ben cinque sedi distribuite nel territorio laziale, uno dei pochi ad avere ben 12 concessionarie ufficiali raggruppate al loro interno. Divenendo loro clienti si ha la possibilità di avere un solido interlocutore a cui rivolgersi per affidare una serie di servizi connessi al mondo delle quattro ruote come agenzie di pratiche auto e assicurative, Avis, per l’autonoleggio a breve termine e Leasys, per quello a lungo termine, ed infine ricambi originali, accessori di tutte le case automobilistiche trattate. Sono molti i vantaggi che un cliente riesce ad ottenere con il Gruppo Go! Da circa un anno è stata inaugurata la Concessionaria Golden Car a Colleferro dove nei giorni 22 ed 23 ottobre si è festeggiata la Cinquecentesima nuova Fiat 500 venduta dal Gruppo Go! Automobili. L’iniziativa denominata 500 Volte 500 ha accolto presso questa concessionaria una miriade di visitatori attratti indubbiamente dalla serietà del marchio aziendale e anche dalla splendida campagna pubblicitaria, svoltasi durante la settimana, che vedeva inclusa tra le altre iniziative anche delle simpatiche sfilate di ben cinque vetture di Fiat 500, di differenti modelli, in tour nei comuni confinanti ed oltre. L’accoglienza ai numerosi visitatori, nella Concessionaria Golden Car, è stata delle migliori. Hostess e addetti alle vendite hanno con professionalità e cortesia ospitato la gentile clientela fornendo qualsiasi tipo d’informazioni utile per una migliore conoscenza delle vetture di loro interesse. Per l’occasione, sono stati distribuiti splendidi regali e degustate delizie e sfizi di un ricco buffet, mentre nella giornata domenicale si è aggiunta anche la calda atmosfera del raduno delle più belle Fiat 500 d’epoca. Il ritrovo dei partecipanti al raduno è stato presso l’ampia piazzetta adiacente alla Concessionaria Fiat - Lancia Golden Car in via Casilina Nord AL km 49.00, dove è seguita una lunga mostra statica di vetture di diversi modelli particolarmente accattivanti, disegnati dall’ingegnere Dante Giacosa. In tarda mattinata, è seguito un tour per le vie cittadine per poi sostare davanti al Municipio di Colleferro, in piazza Italia, dove uno dei titolari della concessionaria, il sig. Pietro Ricci assieme al Sindaco Mario Cacciotti hanno partecipato al buffet ed elevato un fervido brindisi di buon auspicio rivolto a tutti coloro presenti alla splendida manifestazione. Rientrati nella piazzetta della concessionaria, ci si è recati a pranzo nel vicino Ristorante Il Segreto dello Chef. Al termine, il sig. Piero Rubeo Consigliere del Fiat 500 Club Italia, il più grande club di modello al mondo, ha ricordato che nella giornata dell’8 ottobre il club di Garlenda ha con piacere assegnato il Premio Personaggio dell’Anno a Roberto Giolito, direttore Design Fiat. Si ricorda la partecipazione del succitato club rappresentato dai coordinatori di Roma sig. Pierluigi Rubeo, di Latina sig. Aldo Crivellaro, di Frosinone sig. Gaetano Attilio Serecchia. Inoltre, del Fiat 500 Ciociar Club di Alatri rappresentato da Ettore Sarandrea e infine dal Fiat 500 Club Roma rappresentato da Emanuela Bertin. Sono seguiti i saluti e i ringraziamenti, da parte dei club, per la splendida giornata trascorsa e per l’ottima accoglienza ricevuta dal Gruppo Go!, in particolar modo gli elogi sono andati ai titolari della concessionaria Golden Car, i sig.ri Pietro Ricci e Luciano Bellincampi. Un meritato encomio è stato rivolto al personale dell’Ufficio Marketing, Alessia Vaselli, Paola Ceci, Valentina Tiberia, Patrizia Neri, al grafico Gordon Turriziani e ad ogni componente dello staff che ha degnamente collaborato per rendere grandiosa l’intera manifestazione, affinché riscuotesse con certezza il più che meritato successo ottenuto. Benvenuti nel mondo dei leader di Gruppo Go!, benvenuti nel mondo dei professionisti delle auto.
Articolo a cura di Patrizia Colangeli
Fotoservizio realizzato da Patrizia Colangeli
© PerLaComunicazione.com - Riproduzione riservata
 
(Inserito da: Redazione il 02/10/2011 alle 18:24:14 in Eventi, linkato 948 volte)
Con l’avvento autunnale, che conserva ancor oggi strascichi visibili della bella estate trascorsa, ci troviamo ad omaggiare le splendide bellezze di Colfelice che rimane un paesino ridente, dall’aspetto moderno, anche se custodisce ancora il ricordo del passato, avvalorato con delle chiese semplici ma particolari ed alcuni palazzetti che permettono di immaginare il fasto di tempi ormai lontani. In questo giorno, si è svolto con meritato successo, il VI incontro di Fiat 500 e il VII Memorial dedito a Giovanni Iannarilli. Naturalmente stiamo lodando l’impegno e passione del coordinatore di Frosinone del Fiat 500 Club Italia, Gaetano Attilio Serecchia che sostenuto attivamente dai suoi familiari e con l’apporto logistico del Consigliere Comunale Gaetano Capuano e di quello di stima e di fiducia del Sindaco prof. Bernardo Donfrancesco è riuscito ha lasciare un’impronta meritevole del suo immancabile raduno a Colfelice. Già dal primo mattino si avvicendavano e si posizionavano, dinanzi al Municipio, in viale della Repubblica, auto storiche che con i loro armoniosi colori davano un tono di allegria alla stessa iniziativa, nel mentre lo speaker Patrizio Esposito dava loro il benvenuto soffermandosi con minuziosità ad intervistare i proprietari delle vetture per evidenziarne gli aspetti che le rendevano interessanti, in modo da favorirne l’eventuale votazione da parte degli intervenuti, utile per la classificazione di due vetture da premiare: una Fiat 500 e un’auto d’epoca. Lasciato Colfelice ci siamo diretti ad Arce dove abbiamo incontrato la simpatia e l’ospitalità degli arcesi e dell’Assessore dott. Brigida Fraioli. Ripreso il percorso ci siamo diretti a Ceprano per poi entrare nel Circuito Valle del Liri di Arce dove è stato possibile effettuare ordinatamente alcuni giri nella pista del kartodromo, per gentile concessione del direttore sportivo Mario Fini. Il pranzo si è svolto nel ristorante interno al kartodromo dove è seguita la riffa a premi e le premiazioni delle vetture scelte dai partecipanti. In questo contempo si è ricordata con commozione la recente scomparsa del caro amico di Arce, Antonio Tersigni. La manifestazione si è conclusa felicemente con un brindisi e l’invito a rincontrarsi nel prossimo appuntamento il 7 ottobre 2012, sempre assieme agli amici delle piccole dive.
Articolo a cura di Patrizia Colangeli
Fotoservizio realizzato da Patrizia Colangeli e Marco Del Greco
© PerLaComunicazione.com - Riproduzione riservata
 
(Inserito da: Redazione il 03/10/2010 alle 16:49:10 in Eventi, linkato 1715 volte)
Splendida la manifestazione a Colfelice che ogni anno ospita nei suoi spazi un crescente numero di vetture, in prevalenza mitiche Fiat 500. Quest’anno nel 5° raduno di Fiat 500 e 6° Memorial Giovanni Iannarilli indetto da Gaetano Attilio Serecchia Coordinatore di Frosinone del Fiat 500 Club Italia, ha riunito presso il piazzale del comune un congruo numero di vetture che ha superato largamente il numero di adesioni dello scorso anno, 181 auto iscritte con circa 400 passeggeri di cui 300 al ristorante. Il sindaco Bernardo Donfrancesco, consegnando la targa commemorativa dell’evento ai famigliari del fu Giovanni Iannarilli, ha voluto sottolineare la fraterna amicizia e la vera passione che legava il loro congiunto all’organizzatore dell’evento. Dopo una mostra statica che ha permesso agli ospiti di effettuare l’iscrizione e l’eventuale prenotazione per il pranzo sociale, ci siamo rimessi in auto per effettuare un piacevole tour visitando i territori di quattro comuni ossia Colfelice, Roccasecca dove in presenza del Vice Sindaco Antonio Maria Isola è stato offerto ai partecipanti un gradevole aperitivo, Ceprano ed infine Arce per poi dirigerci al Kartodromo di Ceprano per effettuare dei giri in pista. Lo spettacolo che si è configurato è stato piuttosto insolito per una magnifica pista Kart. Veder scorazzare quei vecchi ruggiti così pieni di fascino e di storia, dando allo spettatore ignaro la sensazione che emulassero una rievocazione di un circuito storico, è rimasta nei cuori di coloro che l’hanno seguita o/e partecipata. Durante questo frangente di tempo, gli animi dei piloti si surriscaldarono e la frenesia catturava alcuni di loro portandoli ad elevarsi a spettacolari se pur prudenti esibizioni di conduzione delle medesime. Terminata la rappresentazione delle auto in pista, si è preso posto all’interno del Ristorante Fini dove sia il personale di cucina che quello di sala sono stati perfetti nell’eseguire e nel servire un gustoso pranzo a base di prodotti tipici locali. Nel frattempo, si è effettuata una lotteria ricca di premi di cui il 1° Premio, il prosciutto, è andato a Frosinone (FR), il 2° Premio, la Sambuca Molinari è andata a Terracina (LT), il 3° Premio, l’Olio Torti è andato a San Felice Circeo (LT), il 4° Premio, la Pasta Zaffiri, è andata a Pontecorvo (FR), il 5° Premio, la Farina Polselli, è andata a Genzano (Roma), il 6° Premio a Sorpresa, la salsa al peperoncino dal nome Viagrrr, è rimasto a Colfelice. Assegnato il Premio Fedeltà a coloro che parteciparono fin dal primo raduno, ed inoltre sono state consegnate delle targhe ricordo ai rappresentanti di Associazioni, Club e Gruppi ad Enzo Chiugi di Subiaco (RM), Vittorino Guerra di Latina, Mario Alonzi di Sora (FR), Vincenzo Tuccinardi di Scauri-Minturno (LT), Gennaro Paone di Formia (LT), Tommaso Muffini di Roccamorfina (CE), Aldo Crivellaro, Fiduciario di Latina del Fiat 500 Club Italia, Antonio Pacella di Avezzano (AQ), Martellone di Ortucchio (AQ), Severino Del Signore di Pontecorvo (FR), Ennio Luchin della Bianchina Club Latina, Pasquale Spennato di Scauri (LT). Un fuori programma canoro improvvisato da Emiliano Capassi di Avezzano che, da ben otto anni studia per perfezionare questa sua dote artistica, si è esibito dilettando l’intera platea intonando alcuni noti brani italiani. Al termine della manifestazione, il coordinatore Gaetano Attilio Serecchia ha voluto ringraziare i gentili ospiti intervenuti, la sua famiglia che è stata un’ottima sostenitrice dell’evento ed inoltre le autorità dei comuni visitati, i famigliari di Giovanni Iannarilli ossia la moglie con la figlia ed il fratello Michele che hanno partecipato con devota commozione a quest’iniziativa promossa per ricordare la grande persona del loro congiunto scomparso, inoltre tutti gli sponsor che anche in questa edizione hanno generosamente contribuito per rendere migliore l’evento. Sono seguiti i saluti e l’auspicio di ritrovarsi al prossimo incontro annuale che si terrà domenica 2 ottobre 2011. Tenete caldi i motori vi aspettano fin d’ora numerosi!!!
Articolo e foto © Patrizia Colangeli per MiticoCinquino.com
 
(Inserito da: Redazione il 08/12/2010 alle 16:24:01 in Eventi, linkato 656 volte)
“Aspettando Natale” è una manifestazione voluta dal Comune e dalla Pro Loco di Supino che in questo periodo pre-natalizio vogliono sentirsi vicini a tutti coloro che in qualche maniera si prodigano per il bene dell’umanità e per la pace. Gli appuntamenti odierni si sono svolti nel centro della cittadina, iniziando con la manifestazione sportiva di abilità dei giovani di Atletica Lepina di Latina e quelli di Atletica Smile di Frosinone. Nel mentre si svolgeva la mostra statica delle auto d’epoca che richiamava a se innumerevoli curiosi desiderosi di ricevere informazioni dettagliate sulle auto e delle loro appartenenze in quanto già possessori in anni antecedenti di veicoli similari. Molto interessante e completa nel suo genere la mostra di fotografia che ha esposto numerose foto rappresentative della vita degli abitanti del posto durante l’inizio del XX° secolo. Si possono così ammirare stupende foto con abiti e gioielli di gentil dame e vestiti popolar ciociari che testimoniamo ancor oggi l’evolversi di costumi e tradizioni locali. In questo contesto non poteva di certo mancare l’addobbo del presepe che, essendo un simbolo religioso cristiano, è stato allestito per ricevere la benedizione dal parroco della chiesa antistante. Presenti le autorità locali, il Sindaco On. Alessandro Foglietta e il vicesindaco Dr. Gianfranco Nardecchia il quale durante la consegna delle targhe ricordo ha voluto ricordare l’importanza di una guida sicura e prudente al fine di stroncare i numero degli incidenti stradali che purtroppo sono ancora molti. Hanno preso la parola anche i presidenti dei due club contattati per presenziare all’evento Cesare Funari del Drake Racing Club e Gaetano Attilio Serecchia del Fiat 500 Club Italia delegazione di Frosinone, che hanno ringraziato le autorità, il giornalista sportivo Davide Mancini di Ciociaria Oggi e speaker a Lazio TV ed Il Centro Commerciale Naturale “Le Fonti” di Supino per averli prescelti. Al termine, l’evento si è concluso con un sincero scambio d’auguri per le prossime festività e un grande applauso di ringraziamento a tutti quelli che si sono prodigati per favorire un evento gioioso ed indimenticabile.
Articolo a cura di Patrizia Colangeli
Fotoservizio realizzato da Patrizia Colangeli
© PerLaComunicazione.com - Riproduzione riservata
 

Ricerca fotografie per Gaetano Attilio Serecchia

Nessuna fotografia trovata.
< dicembre 2018 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
           

Titolo
Arte (1)
Attualità (2)
Cinema & Tv (1)
Comunicazioni (3)
Eventi (469)
Motori (1)
Notizie (131)
Pogea Racing (1)
Pubblicazioni (7)
Roma Cavalli (1)
Romeo Ferraris (1)
Sagre (1)
Tendenze (2)
Viaggi (1)

Catalogati per mese:
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018

Gli interventi più cliccati

Titolo
Logo (1)

Le fotografie più cliccate

Titolo



12/12/2018 @ 13:52:54
script eseguito in 1040 ms