"
"
 
Ci sono 35 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo




\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
(Inserito da: Redazione il 29/01/2010 alle 19:14:09, in Eventi, linkato 539 volte)
2009 d’oro per Fiat sul mercato giapponese: la casa torinese ha registrato un aumento del 28,5% delle vendite in terra nipponica. Il merito di questo successo è da riconoscere alla 500, vettura che nella terra del Sol Levante ha attirato, grazie al suo design classico e semplice, molti appassionati. Fiat ha sovvertito le “regole” del 2009, anno in cui il mercato delle auto d’importazione in Giappone ha subito un calo di vendite del 20%, e si aspetta di riscuotere altrettanto successo nel 2010 con la commercializzazione dell’Alfa Mito… Staremo a vedere! (FansBlog.it)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 26/01/2010 alle 13:25:01, in Eventi, linkato 960 volte)
Novità in vista per le Officine Abarth di Corso Marche, a Torino. Dopo la presentazione in grande spolvero della Fiat 500 C, ecco arrivare la 500 C Abarth, la versione allestita dalla casa dello scorpione della piccola scoperta torinese. In arrivo a partire da giugno del 2010, la 500 Abarth Cabrio si presenta come una piccola belva assetata di asfalto, grazie all’ormai abituale motore 1.4 Turbo in grado di sviluppare una potenza di 135 cavalli. Le prestazioni saranno esaltanti, con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 8 secondi circa ed una velocità massima di 200 km/h. L’Abarth ha preparato la vettura mettendo a punto sospensioni ed assetto sportivo, oltre alle modifiche estetiche già viste sulla 500 Abarth e che la rendono davvero accattivante senza mai essere pacchiana. Tra le novità tecniche, l’introduzione di una barra stabilizzatrice al retrotreno in grado di irrigidire la scocca e di aumentare la stabilità in curva e durante i repentini cambi di direzione. Modifica dunque che rende la 500 Abarth Cabrio sicura ed affidabile oltre che sportiva e dinamica. Il prezzo, non ancora comunicato in modo ufficiale, dovrebbe essere approssimativamente intorno ai 21.500 Euro. (Auto Amica)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 24/01/2010 alle 23:10:12, in Eventi, linkato 548 volte)
Otto versioni speciali per festeggiare il secondo anno di vendite della Fiat 500 nel Regno Unito; con oltre 40.000 esemplari è tra le più vendute in Gran Bretagna. In occasione del secondo anniversario per il lancio della Fiat 500 nel Regno Unito, e festeggiare per i circa 40.000 pezzi venduti, è stata allestita una mostra tematica che raccoglie, oltre ai modelli di serie anche otto esemplari speciali; si tratta di versioni davvero particolari prodotte in serie limitate che sono servite a costruire e a promuovere l’immagine della 500 nel mondo. Gli otto modelli esposti sono l’estiva 500 Capri di Castagna, la 500 Diabolika, la 500 dell’artista israeliano Ron Arad, la 500 Valentino Rossi, la 500 by Diesel, la 500 DJ Set by Andy, la sportiva 500 Abarth e la trendy 500 Pink; quest’ultima sarà messa in vendita dalla prossima settimana. Lo showroom Fiat Marylebone di Londra custodisce in questo momento una collezione di “cinquini” dall’elevato valore simbolico e commerciale. L’evento è stato inaugurato con un party esclusivo al quale hanno preso parte Vip e personaggi del jet set britannico ed europeo. Gli invitati della festa privata sono stati gli unici fin’ora a potere ammirare questa vivace e colorata esposizione. I cittadini londinesi non rimarranno comunque a bocca asciutta, le otto speciali verranno esposte, una alla volta, presso le vetrine del concessionario di Wigmore Street fino alle fine di febbraio. (Fan Page)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 24/01/2010 alle 19:33:55, in Eventi, linkato 798 volte)
La dodicesima Mostra Scambio d’Epoca - Auto, Moto, Ricambi e Modellismo ha trovato quest’anno per prima volta una nuova collocazione in ben 3.352 mq. di superficie espositiva coperta, di 17.000 mq. di superficie espositiva scoperta ed in ulteriori superfici destinate ad altro uso per un totale complessivo di mq. 49.086. È stato calcolato un incremento della presenze espositive, pari al 60% per poi non parlare del record di visite, raggiunto nei due giorni, pari a 12.000 unità paganti. Abbiamo incontrato il Presidente di Grosseto Fiere Riccardo Breda che concorde con il Direttore Carlo Pacini, ha esternato con fierezza la propria soddisfazione dichiarando che la manifestazione in corso è divenuta un fiore all’occhiello per l’intera “società fieristica” conquistandosi un’importante spazio nel panorama degli appuntamenti irrinunciabili del settore auto retro. Alla progettazione dell’evento, è seguita un’organizzazione studiata appositamente per renderlo colmo di un’atmosfera particolarmente ammaliatrice, pronta ad catturare ed intrattenere i numerosi visitatori dando spazio alle varie attrattive come le stupende e assordanti auto con allestimenti tuning, che per la prima volta sono presenti in fiera. L’Auto Tuning è un fenomeno che “colpisce” i giovani e i meno giovani che si divertono nel personalizzare le loro auto, per uscire dall’anonimato. Anche in provincia di Grosseto, grazie alla presenza di centri specializzati, la moda sta dilagando e coinvolgendo sempre più persone. Ci siamo soffermati ad ammirare la pista in asfalto per auto modellini elettrici da corsa radiocomandati, nella quale i concorrenti si sfidano a suon di rombi per far primeggiare le loro amate. Le spettacolari esibizioni del Freestyle Motocross del mitico Massimo “Max” Bianconcini, che partecipa agli eventi internazionali di maggior prestigio, che in queste giornate assieme al DabooT Team ci hanno fatto assaporare la loro indiscussa bravura compiendo acrobazie di alta professionalità e d’impeccabile precisione. Al termine della rappresentazione, decidiamo di conoscerli meglio da vicino e, se prima ci sembrano dei furiosi scatenati, ora li troviamo lucidi e razionali nel descriverci la loro attività. I freestyler, veri protagonisti della scena, sono coloro che prendendosi personalmente cura delle proprie moto, riescono a farle affrontare voli di 50 metri e atterraggi da 10 metri di altezza, in modo che rimangano sempre efficienti per continuare ad assecondare le richieste e l’estro dei piloti. L’allestimento occasionale del museo delle auto del primo 900 provenienti da collezioni private, organizzato dall’A.N.T.E.A.S. di Torino rappresentata dal suo presidente sig. Lino Trotta e dal suo vice sig. Roberto Righetti, è stato motivo d’intenso interesse da parte degli amatori del genere e di molti curiosi che hanno ampliato il loro sapere osservando queste rarità. Parliamo di dieci stupende vetture di cui: una ITALA anno 1907, con lo stesso modello e nello stesso anno il Principe Scipione Borghese e il giornalista Luigi Barzini intrapresero il raid Parigi-Pechino; un OM 465 anno 1918, primo modello di automobile costruito dalle officine OM; una FIAT 501 Torpedo Viotti Stolfo anno 1923, con questo modello la FIAT entra in catena di montaggio e sostituisce la FIAT 0; una FIAT 0 Spyder anno 1913, della Fiat 0 la casa ne costruì 2000 esemplari, del modello spyder solo 50; una FIAT Tipo 2 anno 1913, auto usata ufficialmente dal Regio Esercito nella guerra Itala-Turca; LANCIA Delta Torpedo anno 1911 unico esemplare, con questo modello la Lancia diede una svolta nell’alimentazione, non avveniva più a caduta ma con una pompa sovralimentata. Le auto sopra elencate sono di proprietà del Conte Felice di Tocco di Firenze; Continuando, una FORD T Roadster 1^ serie anno 1915, auto arrivata da pochi mesi in Italia direttamente dagli Stati Uniti, rappresentava l’automobile popolare della casa costruttrice FORD, modello usato dai comici Stanlio & Olio nelle loro scorribande; una FIAT 509 Torpedo anno 1925, considerata la prima autovettura utilitaria in grande serie in Italia più diffusa, rappresentata nel fumetto Gastone del Corriere dei Piccoli. Queste altre 2 sopra elencate sono di proprietà Semplici Otto di Massa Marittima; Una CITROËN 5cv anno 1922, pubblicizzata prevalentemente ad un pubblico femminile, cosa insolita per tale periodo epocale. Questa è di proprietà di Pacini Fabio di Gavorrano (GR); Per finire una FIAT Balilla Coppa d’Oro anno 1933, modello noto per le molteplici partecipazioni alla 1000 Miglia, di proprietà di Giusti Carlo di Livorno. Molto successo ha riscosso lo stand del Fiat 500 Club Italia, coordinato da Danilo Cosci segretario e fiduciario del club, che anche in questa occasione ha visto provenire i suoi più assidui fan da parecchie regioni d’Italia, rendendosi spettatori di uno evento insolito ma molto gradito… quello della 500 ballerina. In effetti si tratta di una scocca di 500 L con sospensioni pneumatiche ad aria interamente ideata e realizzata dal Team 500% Elbano. Dopo aver attraversato per la prima volta il mare, ha ballato la break dance assieme ai ballerini dell’Ironport Breakers. Molto particolari ed estrosi gli abiti e gli accessori realizzati da David Berti, esposti nello stand del club, interamente composti da materiali d’allestimenti della mitica 500. Ricordiamo ancora con piacere la bella ed intensa mattinata trascorsa presso gli studi RAI di Saxa Rubra in Roma che ha accolto la mitica proprio in giorno del suo 52° anniversario nel programma televisivo di Uno Mattina Estate. Quest’idea fu realizzabile grazie alla collaborazione efficiente e preziosa del noto giornalista Vittorio Introcaso, anch’egli appassionato e possessore della Fiat 500, che curò ogni contatto per rendere la trasmissione interessante e gradevole a tal punto che raggiunse un ottimo indice d’ascolto. Molto apprezzata anche l’area riservata al modellismo statico e dinamico, dove si sono potute ammirare vere composizioni amatoriali dense di fascino e d’inventiva che hanno riempito i cuori di tenerezza di piccoli e grandi appassionati. Abbiamo incontrato con molto piacere il sig. David Acquisti presidente del R.E.G. che ci illuminati sull’organizzazione di numerose spedizioni e viaggi. Il tema e lo spirito comuni sono quelli rappresentati dall'arricchimento dell’esperienza umana e culturale del “viaggio in se stesso”. Non è affatto la destinazione che conta, ma la voglia interiore di affrontare culture e tradizioni differenti dalle nostre al fine d’apprendere e crescere nella sensibilità e nella fratellanza. Una volta ritornati dall’ardua impresa, è un gesto positivo divulgare le diverse esperienze, affinché tutti possano beneficiare di questo prezioso bagaglio culturale acquisito. All'attivo ci sono inoltre due libri: un diario sul progetto “Etiopia, 100 anni dopo Vittorio Bottego” e un libro fotografico dal titolo “Etiopia, L'ultima Avventura”. Hanno porto la visita allo stand R.E.G. il Presidente della Provincia di Grosseto Leonardo Marras e la campionessa Silvia Giannetti, appena rientrata dal “Rally Dakar”, per rivolgere allo staff precise parole di encomio e di sostegno per la buona riuscita della prossima “avventura” in programma. Nel mese di marzo, si compirà una nuova spedizione “Dalle Piramidi agli Obelischi” che sarà il seguito del Raid - Viaggio in Fiat 500 e Campagnola dalla Piramide Cestia in Roma alle Piramidi di Giza in Egitto. In questo contesto s’imbarcheranno le auto a La Spezia per arrivare via mare ad Alessandria d’Egitto, nel mentre l’equipaggio partirà, per via aerea, da Roma per atterrare al Cairo e proseguire fino ad Alessandria per poi iniziare il percorso con le auto come prestabilito. L’itinerario prevede di percorre l’intero Egitto verso sud, lungo la valle del Nilo fino ad Aswuan. Lì entrare in Sudan con il traghetto, che in 24 ore percorre l’immenso lago Nasser creato dalla grande diga costruita fra il 1960 e il 1970, e discendere verso Khartoum, attraversando la città di Meroe. Da questa area venivano i faraoni neri che durante la 25^ dinastia regnarono sull’intero Egitto (circa 710-660 a.C.). A Meroe oltre 50 tombe reali e piramidi ricordano il periodo di maggiore splendore della città, che fu a partire dal 400 a.C. A Khartoum, circa metà del viaggio, sono previsti un paio di giorni di sosta per fare un controllo accurato ai veicoli e visitare il Museo Nazionale, realizzato alla fine degli anni ‘60 ad opera dell’Unesco, per raccogliere i reperti salvati dalla zona del Sudan inondata dalla diga di Aswuan. Dopo Khartoum il percorso cambia decisamente direzione e punta verso est, verso le montagne dell’Etiopia che porteranno la comitiva a percorrere piste fino ad oltre 2000 metri di quota, sfiorare il lago Tana, passare da Gonder e puntare su Axum. Qui, a partire dal I° secolo d. C., popolazioni di colonizzatori arabi fuse con popolazioni locali, dettero vita ad un regno che con il tempo estese il suo dominio fino sull’altra sponda del Mar Rosso, in territorio Yemenita. Il culmine fu raggiunto all’epoca di Re Ezana (320-350 d.C.), che fu anche il primo re axumita che abbia abbracciato la religione cristiana. Del periodo del Regno di Axum sono i numerosi obelischi e steli che impreziosiscono la città, monoliti la cui altezza superava anche i trenta metri. L’obelisco più noto agli italiani è quello che fu portato a Roma nel 1937. Alto 23,4 metri, vecchio di 1700 anni e pesante 152 tonnellate, fu restituito all'Etiopia nell’aprile 2005, rieretto ad Axum (in effetti era stato raccolto abbattuto e diviso in quattro pezzi) e inaugurato ufficialmente il 4 settembre 2008. Questa dunque la meta del raid di auto storiche. “Dalle Piramidi agli Obelischi”: quasi 5000 chilometri la distanza fisica fra le due località e quasi 3000 anni la distanza temporale che divide queste costruzioni che sono state prese a simbolo del viaggio. Ma Axum ha anche un’altra importante caratteristica: in un edificio adiacente alla cattedrale di Santa Maria di Sion sarebbe conservata l’Arca dell’Alleanza, la cassa che custodisce le Tavole della Legge, su cui sono incisi i Dieci Comandamenti, donate da Dio a Mosè sul monte Sinai. Ce l’avrebbe portata Re Ezana al momento della sua conversione, prelevandola da dove era custodita, su un’isola del lago Tana. Verità o leggenda? Nessuno può saperlo: il luogo è interdetto all’accesso di chiunque. Infine si scende fino a Makalle per una visita ad una struttura ospedaliera italiana ubicata sul posto e vedere delle chiese rupestri per poi continuare in direzione Kembolcha dove ci si imbatte in vallate, altipiani e fiumi fino ad arrivare all’ultima tappa ad Addis Abeba per lasciare in deposito i veicoli in attesa di essere imbarcati mentre i componenti dell’equipaggio ritorneranno, per via aerea, a Roma. Due delle auto che hanno preso parte al primo viaggio saranno impiegate anche in questo: la Fiat 500 D del 1961 e la Campagnola AR 55 del 1955. Considerata la difficoltà del percorso, in particolare le piste che da Khartoum porteranno la comitiva al confine e poi sulle montagne dell’Etiopia, è stata fatta la scelta di portare come terza auto un fuoristrada meno storico, che possa trasportare la maggior parte dei carichi e che, in caso di difficoltà, possa andare in aiuto delle due “vecchiette”. Nella mitica Fiat 500 saranno posizionati Roberto Righetti come fotografo e Ferdinando Donatelli come addetto alle comunicazioni, mentre nella mitica Campagnola prenderanno posto David Acquisti Presidente dell’associazione assieme a Fabrizio Pompily con le mansioni di cameraman, infine, sul Fiat Daily 4x4 si collocheranno: Luca Favaroni come esperto cartografo, Giancarlo Acquisti come organizzatore, Calisto Sesto in qualità di cameraman, Galeno Neri come fotografo, Cesare Franchi come illustre storico. Durante il viaggio si avvarranno di un sistema di locazione satellitare GPS di Geomat che si basa su MSM satellitari gestiti da telefoni Thuraya. L’evento potrà essere seguito e commentato giornalmente sul blog del sito web www.500avventura.it. Vedi la galleria fotografica...
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 21/01/2010 alle 16:24:01, in Eventi, linkato 543 volte)
Dei 10.000 esemplari disponibili oltre la metà sono stati già venduti in tutto il mondo. Segno dell’apprezzamento della Fiat 500 e dell’indovinato abbinamento con la griffe di abbigliamento Diesel di Renzo Rosso. La limited edition della 500 by Diesel mostra ora alcune novità in occasione del salone dedicato alla moda giovane di Berlino “Bread & Butter” che comprendono la speciale tinta blu della carrozzeria “Midnight indigo” e il propulsore 1.300cc Multijet II da 95 Cv con sistema “Start&Stop” di serie. La nuova colorazione è frutto del lavoro del Centro stile Fiat in stretta collaborazione con il team creativo Diesel per dare così vita a una tinta blu scuro in grado di ricordare il tessuto dei jeans. Al posto della tradizionale vernice metallizzata è stata impiegata una tinta micalizzata, in grado di offrire tonalità cangianti che variano in base alla luce offrendo effetti simili alle stoffe dei jeans “stone washed”. Un risultato sorprendente che è stato possibile ottenere attraverso l’impiego di una texture più fine della vernice che così regala un effetto quasi “tridimensionale”. Questo nuova colorazione di blu, va ad aggiungersi al nero e al verde già disponibili per questa special edition. Tra gli elementi distintivi della 500 by Diesel troviamo gli aggressivi cerchi in lega da 16”, la mostrina posteriore con le finte prese d’aria con il logo della Diesel, le pinze dei freni gialle (solo sulla versione 1.400cc da 100 Cv), e i particolari verniciati in chrome satinato. Gli interni invece beneficiano di un tessuto stile denim scuro con le cuciture gialle, la quinta tasca con l'inconfondibile marchio Diesel, la testa del famoso mohicano (logo della griffe di abbigliamento) sulla gemma del cambio e lo specifico colore in chrome satinato della plancia. Oltre al motore 1.300cc Multijet II da 95 Cv, l’auto è disponibile con il benzina 1.200cc da 69 Cv, 1.300cc Multijet da 75 Cv con Dpf e 1.400cc benzina 16v da 100 Cv, abbinati a cambi manuali a 5 o 6 rapporti, mentre i due benzina possono essere dotati di cambio sequenziale robotizzato Dualogic a 5 rapporti. (Fonte: La Repubblica)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 13/01/2010 alle 14:26:34, in Eventi, linkato 539 volte)
È una Fiat 500 totalmente elettrica ma non andrà in produzione, almeno a breve. In ogni caso, questa Fiat 500 BEV è stata creata per dimostrare cosa potrebbe nascere dal matrimonio fra Chrysler e Fiat. A breve la 500 standard sarà in vendita anche negli USA e la Fiat 500 BEV (acronimo di Battery Electric Vehicle, ovvero veicolo alimentato a batteria) ne è un assaggio. Sotto il cofano, batte un “cuore” totalmente sviluppato da Chrysler, che ha alle spalle anni di ricerca nel campo dei veicoli elettrici. Una scelta curiosa, questa, visto che, nello scorso novembre, proprio il portavoce di Chrysler Nick Cappa aveva annunciato come la squadra interna all’azienda di ingegneri per lo sviluppo di veicoli elettrici fosse stata smantellata e i programmi di vendita di queste auto interrotti. Per il Salone di Detroit, comunque, questa 500 BEV è stata vestita con la carrozzeria della 500 Abarth ed è stata esposta proprio accanto a una di queste sportivette. Per riconoscere quella ecologica, si deve aprire il cofano, che ora contiene il motore elettrico, oppure entrare nell’abitacolo. Infatti, dalla console centrale è sparita la leva del cambio, mentre il cruscotto ha guadagnato una strumentazione digitale. (Fonte: Panorama)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 10/01/2010 alle 21:15:54, in Eventi, linkato 728 volte)
È riuscita proprio alla grande la giornata che i due giovani sposi Alessandro e Marcela hanno scelto per coronare il loro sogno d’amore. Favoriti da un clima lievemente soleggiato, hanno scelto di regolarizzare la loro unione con rito civile nel ex Chiesa Convento di Santa Maria in Tempulo alle Terme di Caracalla in Roma alle ore 11,30. Presenti amici, parenti e conoscenti della coppia, che si sono prodigati per rendere quest’evento particolare nel suo genere infatti, alcuni di loro hanno portato con se dei veicoli d’epoca, per rendere più simpatica ed emozionante e completa la galleria fotografica che rimarrà sempre nei loro ricordi. Vedi la galleria fotografica...
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1
< dicembre 2018 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
           

Titolo
Arte (1)
Attualità (2)
Cinema & Tv (1)
Comunicazioni (3)
Eventi (469)
Motori (1)
Notizie (131)
Pogea Racing (1)
Pubblicazioni (7)
Roma Cavalli (1)
Romeo Ferraris (1)
Sagre (1)
Tendenze (2)
Viaggi (1)

Catalogati per mese:
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018

Gli interventi più cliccati

Titolo
Logo (1)

Le fotografie più cliccate

Titolo



12/12/2018 @ 13:05:06
script eseguito in 99 ms