"
"
 
Ci sono 66 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo




\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
(Inserito da: Redazione il 28/03/2010 alle 19:24:05, in Eventi, linkato 943 volte)
Un semplice ma lineare incontro, tra veri amici appasionati di veicoli d’epoca, che si sono dati appuntamento questa mattina in zona Cinecittà, per poi procedere verso il quartiere EUR di Roma, dove sono stati ospitati, dall’Associazione Mitinitaly, presso il Parco del Turismo. Una volta giunti, con le auto incolonnate una dietro l’altra, in quell’oasi di verde e di tranquillità, abbiamo sistemato le nostre vetture, per accingerci a consumare un gradevole rinfresco offerto dall’Associazione PerLa Comunicazione. Fatto un giro nel parco, dove c’erano comodi tavoli con sedie ubicati sotto alberi decennali, giochi per bambini e statue marmorie di rilevante imponenza si è risaliti in auto dove ci siamo accinti a fare un meraviglioso tour tra le spettacolari bellezze naturalistiche e monumentali che questo quartiere vanta. Al ritorno, ci sono stati offerti dei simpatici ed utili gadget e un gradito spuntino per tutti i presenti. Al termine, sono seguti dei scambi di omaggi da parte di Mitico Cinquino, Mitinitaly e La Bibliotechina caffè letterario e poi tutti assieme siamo andati a curiosare tra le robe al mercatino davanti il Palazzo delle Civiltà. Sono seguiti i saluti e i ringraziamenti agli intervenuti all’evento e un rivederci a presto con l’augurio di tutti noi di trascorrere una felice giornata Pasquale. Tra gli stupendi e prestigiosi veicoli che hanno partecipato, appartenenti al Team Fredali Historic Challenge, al Team Del Monte, al Fiat 500 Gruppo Ostia Beach e al Fiat 500 Club Italia e la Moto Guzzi di Osvaldo, vogliamo evidenziare quella che ultimamente ha acquisito notorietà di Francesco, per gli amici Frans, che ci ha confidato che: “La mia 2CV è l’auto usata nella realizzazione del film Q.P.G.A. o meglio “Questo Piccolo Grande Amore”, uscito nelle sale nel 2009 e facente parte di un progetto di Claudio Baglioni che comprende anche la pubblicazione di un romanzo giunto alla sua 3^ edizione, l’incisione di un doppio album e una turnée che attualmente lo vede in giro per il mondo. La 2CV è stata anche protagonista della campagna pubblicitaria del film ed è stata visibile per lungo tempo su maxi cartelloni e su poster”. Al prossimo raduno.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 26/03/2010 alle 17:53:50, in Eventi, linkato 478 volte)
Essere inseguiti da una Fiat 500 della polizia? Accadrà d’ora in poi ai trasgressori della legge di Abu Dhabi. Nell’emirato arabo la piccola citycar torinese è stata infatti scelta come auto di servizio da assegnare in forza alla polizia locale. Se in altri paesi, Italia compresa, si scelgono talvolta supercar come Lamborghini Gallardo, Chevrolet Camaro o Nissan GT-R, ad Abu Dhabi la scelta è caduta sul mitico “cinquino” che tanti consensi ha conquistato a livello mondiale. La Fiat 500 messa a disposizione degli agenti arabi è dotata del 1.4 a benzina da 100 CV accoppiato al cambio automatico, specifici sono poi alcuni accessori come la sirena e i lampeggianti, oltre ad ulteriori strumenti presenti a bordo che la differenziano dalle versioni normali. La livrea è bianca con inserti rossi e non mancano chiaramente le scritte identificative. Insomma, la piccola 500 non sarà certo un fulmine di guerra in caso di inseguimenti, ma dovrebbe garantire quanto basta per districarsi egregiamente, e meglio di altre supercar, in mezzo al traffico, oltre a essere decisamente simpatica alla gente. (Motori.it)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 23/03/2010 alle 11:20:01, in Eventi, linkato 463 volte)
La Fiat punta sul rosa. Dopo la “trendy” 500 Pink, lanciata lo scorso gennaio nel Regno Unito in soli 500 esemplari, la Casa torinese venderà oltremanica 300 unità della scoperta 500 C nello stesso allestimento. Rispetto alla versione 1.2 Pop da cui deriva, la Pink si distingue per una dotazione di serie più ricca che comprende, tra le altre cose, una vistosa vernice rosa, cerchi in lega da 16”, volante e pomello del cambio in pelle e dettagli esterni cromati. Il prezzo di 13.500 Sterline (poco più di 15.000 Euro) è molto intrigante, nel listino italiano con la stessa cifra si acquista l’allestimento “base”. (Panorama.it)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 21/03/2010 alle 18:41:32, in Eventi, linkato 745 volte)
Senzazionale, spettacolare e grandioso sono gli aggettivi più indicati per descrivere il mega raduno odierno svoltosi a Roma che ha visto pervenire circa 400 vetture d’epoca con i propri conducenti accompagnati da famigliari, amici e conoscenti fino ad arrivare a poco meno di 1000 ospiti. Il tutto è stato organizzato dal sig. Gianfranco Persi, anche gli appassionati di questi veicoli, che ha pensato d’invitare e far confluire nella bella ed accogliente città eterna numerose mitiche auto provvenienti da tutte le province del Lazio, in modo di presentare e sostenere un noto candidato alle prossime elezioni regionali che risulta essere un valido supporter per la realizzazione dei 4 Km del circuito di Formula Uno che passerà nel quartiere EUR (Viale dell’Arte, Via delle Tre Fontane, Via Val Fiorita): 4699 metri, con un tempo di percorrenza a giro pari a un minuto e 34 secondi, con velocità media di 177 chilometri orari. Pertanto la zona dovrà essere preparata, con un investimento pari a 160 milioni di Euro, con 10mila posti di lavoro da creare. A Roma essendo le strade all’EUR ampie permettono di ottenere un circuito cittadino pari a quelli di una pista vera con alti livelli di sicurezza e di spettacolo. Si è indirizzati al 2012, anche se il GP potrebbe slittare se non se non si costruisse a tempo di record. L’incontro si è tenuto nel grande parcheggio in prossimità di via Michele Buonori nel quale i viecoli dopo essersi registrati, scortati dalla Polizia Municipale hanno preso il vicino GRA per confluire presso il quartiere EUR, dove è in programma la realizzazione del GP di Formula Uno, una breve sosta vicino al Laghetto e poi tutti in camino per conoscere approsimativamente il futuro percorso da realizzare per il GP del 2012. Il pranzo offerto dagli organizzatori della manifestazione a tutti i partecipanti si è tenuto nell’Hotel Parco La Borghesiana, struttura storicamente nota per essere luogo prescelto di ospitalità per importanti team sportivi. Il tutto è stato ripreso dalle emittenti di Canale 5 e T9 che hanno mandato in onda quest’evento correlato da interviste ai possessori di mitiche e commentato con adeguati filmati.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 15/03/2010 alle 14:20:10, in Eventi, linkato 487 volte)
In attesa di una versione elettrica ufficiale come quella mostrata a scopo dimostrativo a Detroit, l’equazione “motore elettrico+Fiat 500” dopo Micro-Vett e Rinspeed ispira anche il misconosciuto preparatore francese Atomik Cars, che porterà al Top Marques di Monaco (15-18 aprile) una variante della piccola torinese ad alte prestazioni, ma ad emissioni zero. Si chiama Atomik 500 ed è una 500 elettrica realizzata a partire da una 500 Abarth, rivista però con alcune parti della carrozzeria rimodellate e qualche tocco retrò (come i cerchi rassomiglianti ai Campagnolo d'epoca). La particolarità della Atomik 500 è quella di essere mossa da due motori elettrici, ciascuno su un asse, in modo da ottenere la trazione integrale, mentre le batterie al litio-ferro-fosfato sono alloggiate al centro del pianale. Secondo Atomik Cars le prestazioni sono equivalenti a quelle che si sarebbero ottenute da un motore termico da 300 CV: 0-100 km/h in 5,6 secondi, 0-400 metri in 14 secondi e un chilometro da fermo coperto in appena 26 secondi. Resta da definire il prezzo di questa 500 elettrica speciale, che certamente sarà adeguato al palcoscenico in cui verrà presentata e al limitato numero di esemplari previsti: solo 50. (OmniAuto.it)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 14/03/2010 alle 16:41:21, in Eventi, linkato 861 volte)
Un mega successo è quello ottenuto il questi giorni della seconda edizione di Motodays svoltasi presso la Fiera di Roma. Partita alla grande con un ampliamento di area espositiva pari a 4 padiglioni cioè uno un più che quest’anno ha ospitato, tra le altre cose molto accattivanti, anche veicoli motociclistici vintage e la parte ricambistica. Giovedì 11, alla cerimonia del taglio del nastro il presidente di Fiera Roma Roberto Bosi, accompagnato dall’attrice Martina Stella e dal campione del mondo Superbike 2007, James Toseland e le autorità istituzionali della Capitale. Interessante la presentazione del palinsesto 2010 del canale satellitare Moto TV (Sky Canale 237), rete tematica per gli appassionati delle due ruote e principale media partner di Motodays 2010, svoltosi venerdì dal Palco Radio Globo sito nel padiglione 5, nel quale Giorgio Bungaro Direttore di MotoTV, Alvaro Dal Farra campionissimo freestyle, Roberto Pontiroli Presidente del moto club Yesterbike, Andrea Minerva e Marco Selvetti giornalisti MotoTV, Fabrizio Favre Presidente Federazione Italiana Customizer sono intervenuti portando le loro esperienze settoriali. Mentre la Federazione Motociclistica Italiana ha presentato alla stampa il Campionato Italiano Femminile in gara unica, che sarà disputato il prossimo 12 settembre a Vallelunga. La FMI ha sottolineato il proprio impegno per sensibilizzare le donne che vogliono provare per la prima volta l’emozione della pista. In questa direzione si inserisce il Trofeo Bossini, competizione agonistica tutto al femminile dedicata alle esordienti. Presenti alla conferenza le due campionesse italiane Paola Cazzola e Alessia Polita. Nella terza giornata, grandi protagonisti sono stati Michel Fabrizio e Niccolò Canepa, invitati al convegno “La pista come laboratorio” organizzato dal Gentlemen’s Motor Club di Roma (che li annovera tra i piloti associati). Nel pomeriggio Michel Fabrizio, motociclista italiano che partecipa al campionato del mondo Superbike con il team Ducati Xerox assieme a Roberto Lacalendola pilota che partecipa ai campionati del mondo di Superstock 1000, hanno accolto i loro numerosi fan omaggiandoli della loro simpatia e rilasciando autografi, presso lo stand ufficiale Ducati, supportato da Desmodromi Club Roma. Alla manifestazione fieristica presente con un grande stand S.S. Lazio Motociclismo che ha tenuto in esposizione la moto che parteciperà al Campionato del Mondo 2010 ed inoltre ha presentato l’iniziativa della “Moto Benefica” ossia la vendita all’asta della Honda SW T400, personalizzata con i colori e gli autografi dei giocatori della squadra di Formello, che la casa motociclistica Honda ha messo gratuitamente a disposizione. Il ricavato sarà devoluto in beneficenza in importi uguali alla Fondazione Sandri e alla SoSpe. A Motodays, è stata anche la giornata di un altro pilota Superbike, l’alfiere BMW Ruben Xaus. Nel pomeriggio, il campione spagnolo è stato protagonista di un simpatico “a tu per tu” sul palco di Radio Globo, durante il quale ha commentato le foto della sua carriera ed ha risposto alle tante domande fatte dal pubblico di Motodays. Sempre a proposito di BMW, grande spettacolo l’ha regalato Chris Pfeiffer, che si è esibito sulla pista di Motodays in sella alla sua F800. Il 40enne tedesco, vincitore di quattro campionati mondiali ed europei di “stunt riding”, ha esaltato la folla presente sugli spalti con le sue numerose evoluzioni. Oltre 150 sono state le moto che hanno preso parte stamattina al corteo di Motodays, che ha chiuso simbolicamente la quattro giorni del Salone. A guidare la “pattuglia” delle due ruote è stato il Vicesindaco di Roma, Mauro Cutrufo che, in sella alla sua Harley-Davidson, ha accompagnato i motociclisti dalla sede del Ducati Caffè di Piazza dei Calcarari (Largo Argentina) fino alla Fiera di Roma. Molta soddisfazione per l’organizzazione che quest’anno ha visto crescere le presenze di visitatori del 50% rispetto all’edizione del 2009.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 12/03/2010 alle 10:37:26, in Eventi, linkato 890 volte)
La versione più sportiva della Fiat 500, la Abarth, “perde la testa” e diventa cabrio nella nuova versione Abarth 500 C. Una vettura che al Salone di Ginevra ha saputo attirare l’attenzione degli sportivi, ma anche del pubblico femminile. Infatti la particolare colorazione bi-colore dona all’auto anche una dose di eleganza. La 500 C è una vera e propria rielaborazione della versione tradizionale, di cui non ha nulla a che fare. Testimone è lo stemma sul cofano anteriore che non riporta la scritta Fiat, ma bensì il marchio Abarth. Per questa prima convertibile dello Scorpione è stata scelta la nuova versione Euro 5 del motore 1.4 T-Jet da ben 140 cavalli e 206 Nm con mappatura Sport che attiva l’overboost. L’altra grande chicca è il cambio elettroidraulico a sei velocità con comandi al volante, offerto di serie. Questo sistema da Formula 1 prevede sia la modalità “auto” per un maggior confort sia la modalità “manual” e ad entrambe si può sovrapporre il settaggio “sport” che riduce la velocità di cambiata. Un ulteriore elemento distintivo rispetto alla sua omologa versione chiusa è lo spoilerino incorporato sulla capote elettrica che sarà disponibile nelle colorazioni grigio e titanio. Le prestazioni sono quindi tutt’altro che da piccola city car; la velocità massima raggiungibile dichiarata è di 205 km/h, con uno scatto da 0 a 100 km/h in 8 secondi. I consumi medi dichiarati si aggirano attorno ai 6,5 litri per percorrere 100 km. Il tettuccio è in tela, ed è disponibile in due colorazioni: nero e grigio titanio. I colori sono abbinabili a qualsiasi carrozzerie, lasciando al cliente la scelta migliore a seconda dei gusti. La livrea è disponibile nelle classiche colorazioni Abarth a cui si aggiungono due combinazioni bicolore create appositamente per la 500 C, una nera e bianco gara, considerata più sportiva, e l’altra in due tonalità di grigio, per chi cerca l’eleganza. (MotoeAuto.eu)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 11/03/2010 alle 18:24:37, in Eventi, linkato 667 volte)
Nella giornata odierna si sono aperte al pubblico le porte della seconda edizione di Motodays che fin da subito ha registrato un forte incremento di visitatori. Questa edizione di Motodays nasce rafforzata, infatti si snoda in 40.000 metri quadri allestiti per la kermesse, divisi in quattro padiglioni con oltre 260 espositori e come novità l’area dedicata al vintage e alla ricambistica, 25.000 metri quadri di area show esterna dove si terranno gare sportive, dimostrazioni di guida sicura e spettacolari esibizioni freestyle con i migliori stuntman del mondo. Presenti alla cerimonia del taglio del natro inaugurale il presidente di Fiera Roma Roberto Bosi assieme l’attrice Martina Stella, madrina dell’evento, e al campione del mondo di Superbike 2007, James Toseland, che ha dato il via alla kermesse svelando alcune delle novità assolute portate da case motociclistiche tra le più prestiggiose al mondo. Ospiti della cerimonia innaugurale il Vicesindaco di Roma Mauro Cutrufo che durante il discorso di presentazione del Motordays ha incentivato le case motociclistiche a studiare sempre di più prototipi di veicoli a due ruote adatti a metropoli grandi come la capitale che ricorda essere la città più grande d’Europa. Inoltre ricorda che fra le proposte allo studio del Campidoglio c’è anche quella, come accade già a Firenze, di aprire i cortili del centro storico ai motoveicoli, per toglierli dalle strade e a ridosso dei monumenti, aumentando i parcheggi. Prosegue l’Assessore alla Mobilità Sergio Marchi asserendo che l’amministrazione capitolina sta facendo tanto per questa categoria, dalla sostituzione dei cordoli all’aumento del 30% dei parcheggi, ma anche per quello che riguarda i guard rail che sono causa di incidenti gravissimi. Al presidente di SBK Paolo Flammini è stato a cuore il discorso sulla sicurezza dei motociclisti affermando che è necessario indossare un vestiario tecnico con casco e paraschiena per la maggior incolumità dello stesso in caso di sinistro, inoltre di sostituire in breve tempo i guard rail con altri più conformi alla sicurezza stradale. A tal proposito si è svolto oggi il convegno “Il fare della sicurezza stradale” dove sono intervenute aziende e associazioni, che hanno analizzato in maniera completa le criticità del sistema industriale italiano ed europeo in materia di sicurezza stradale. Oggi e nei prossimi giorni continueranno novità, anteprime mondiali, spettacoli in pista, ovvero appuntamenti mozzafiato ai quali partecipare con lo spirito e la passione del vero motociclista italiano. Vedi la galleria fotografica...
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 10/03/2010 alle 10:21:08, in Eventi, linkato 523 volte)
Torta e candeline per i 30 anni della Panda. Con una suggestiva cerimonia in occasione del salone di Ginevra, la Fiat ha festeggiato l’importante ricorrenza proprio nel luogo dove la city car è stata presentata per la prima volta tre decenni fa. Nel frattempo sono state vendute in tutto il mondo ben sei milioni di Panda, cifra record che fa della compatta di casa Fiat la city car più venduta. Un’icona per il marchio torinese un po’ come la 500 ma caratterizzata da una maggiore continuità visto che il “brutto anatroccolo” del 1980 non ha mai cessato di essere prodotto e i vari restyling l’hanno portata ad essere sempre al passo con i tempi. È nel settembre del 2003 che sulle strade di Lisbona, in Portogallo, debutta la nuova Panda che dopo qualche vicissitudine legata al nome da dare alla nuova vettura riporta in auge la stessa denominazione abbinata all’identica filosofia concettuale. In sei la nuova Panda ha saputo raggiungere la leadership del segmento (come avvenuto anche in passato) e dal lancio ad oggi è stata prodotta in 1,5 milioni di unità con oltre 300.000 unità vendute nel 2009. A distanza di trent’anni quindi la Panda continua a macinare record e riconoscimenti internazionali. Nel 2004 è stata eletta “Car of The Year” premio che, per la prima volta, è stato attribuito ad una vettura di questo segmento. Da ricordare poi che la Panda è stata la prima compatta (con una lunghezza inferiore a 4 metri) e di grandi volumi a introdurre una motorizzazione diesel (1986), e ancora la prima a proporre sia la trazione integrale (1983) che una gamma motori dai consumi contenuti ed ecologici (nel 1990 la versione Elettra è una delle prime vetture elettriche). Anche l’avventura non è mai mancata nella vita di questa vettura tant’è che nel 2004 due Panda 4x4, praticamente di serie, sono partite da Kathmandu, in Nepal, per raggiungere il campo base avanzato dell’Everest a quota 5.200 metri, oppure la Pandakar che nel 2007 si è cimentata nella mitica “Parigi-Dakar”. Infine non si contano nemmeno le versioni “special edition” in cui l’auto è stata allestita dalla Panda Monster 4x4 in collaborazione con Ducati (2006), alla Panda Capri, courtesy car esclusiva sulla splendida isola, fino alle più recenti Panda Alessi, Glam e Adventure. Attualmente la gamma comprende le più moderne tecnologie disponibili sul mercato dai dispositivi elettronici per la sicurezza alle motorizzazioni che ai tradizionali sistemi di alimentazione a benzina e gasolio abbinano carburanti più puliti come metano e Gpl. (Repubblica.it)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 08/03/2010 alle 13:12:34, in Eventi, linkato 546 volte)
La vecchia 500 colpisce ancora: è stata lei l’auto preferita, fra varier Rolls e Bentley, dal visconte Linley, figlio della principessa Margaret e nipote della regina Elisabetta, multimilionario britannico con un patrimonio stimato in 27 milioni di sterline: Linley è stato infatti avvistato mentre portava in giro la sua famiglia di ben quattro persone in una piccola Fiat 500. La scena ha suscitato scalpore tra i tabloid britannici, e il Daily Mail ha riportato la fotografia di Linley e della sua famiglia decisamente sofferente nel sedile posteriore della 500, al ritorno dall’ottantesimo compleanno del padre, il conte Snowdown. “Sarà la crisi o forse solo la sua tirchiaggine, ma c'è qualcosa che non va, se un nobile ricchissimo sceglie come macchina un’economica Fiat 500”, ha scritto oggi il Daily Mail. “Forse la usa perché l’auto ha più di vent’anni, ed è dunque esentata dalle tasse automobilistiche”, ha concluso ironicamente il quotidiano. Il visconte ha la fama di scegliere mezzi di trasporto decisamente eccentrici e in passato è stato visto mentre portava la figlia di quattro anni a scuola sul retro di una bicicletta pieghevole. (Repubblica.it)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2
< dicembre 2018 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
           

Titolo
Arte (1)
Attualità (2)
Cinema & Tv (1)
Comunicazioni (3)
Eventi (469)
Motori (1)
Notizie (131)
Pogea Racing (1)
Pubblicazioni (7)
Roma Cavalli (1)
Romeo Ferraris (1)
Sagre (1)
Tendenze (2)
Viaggi (1)

Catalogati per mese:
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018

Gli interventi più cliccati

Titolo
Logo (1)

Le fotografie più cliccate

Titolo



12/12/2018 @ 13:06:57
script eseguito in 85 ms