"
"
 
Ci sono 62 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo




\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
(Inserito da: Redazione il 27/04/2010 alle 16:38:34, in Eventi, linkato 543 volte)
La Fiat 500 che dovrebbe essere venduta negli Stati Uniti a partire dalla fine di quest’anno è stata scovata. I reporter di Top Speed hanno infatti incrociato due delle auto prodotte dalla casa torinese in giro per le strade di Charlotte, probabilmente nel corso di una serie di test su strada. Le vetture sono caratterizzate da una colorazione temporanea bianca e nera, ma la presenza di queste auto Fiat è un chiaro indizio dello stato avanzato della produzione destinata agli USA. La 500 sarà la prima vettura dell’azienda italiana ad essere venduta negli Stati Uniti. (AllaGuida.it)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 25/04/2010 alle 18:24:43, in Eventi, linkato 817 volte)
Anche quest’anno il litorale romano ha accolto a se uno spettacolare carosello di veicoli d’epoca. Si sono viste sfilare moto e vetture d’interesse storico perfettamente originali a quelle più allegre e bizzarre con particolarità e personalizzazioni uniche nel loro genere che rispecchiano in parte l’eccentricità di chi le possiede. Si sono ritrovate presso il pontile di Ostia allestito proprio per l’occasione per ricevere centinaia di veicoli di due e quattro ruote. Il Fiat 500 Gruppo Ostia Beach, che ha come presidente il sig. Fortunato Romano, ha accolto gli intervenuti mettendoli a proprio agio. Dopo aver effettuato una breve esposizione, si è risaliti in auto per percorrere le vie del quartiere e successivamente entrare nel porto turistico di Roma dove è stato offerto l’aperitivo e i più temerari hanno approfittato della bella giornata per recarsi nella vicina spiaggetta per poter camminare scalzi sul bagnasciuga. Risaliti in auto, si è lasciato il porto per completare il giro del quartiere e successivamente recarsi a pranzo presso il ristorante Salus sito sul lungomare. Presenti alla manifestazione l’onorevole Davide Bordoni e l’Assessore alle Politiche Ambientali, Sport e Turismo Giancarlo Innocenzi, i quali sostengono con vigore la politica del cambiamento che ha portato Ostia ai giorni nostri a diventare oltretutto una località turistica di tutto rispetto e, dopo l'edificazione di un nuovo approdo turistico per imbarcazioni da parte di privati denominato “Porto di Roma”, è ritornata ad essere com’era in origine il “Mare di Roma” a pieno titolo, rimanendo uno dei quartieri più popolosi della capitale. A sud di Ostia si estendono numerose spiagge libere tutelate con dune e flora mediterranea. Nella storia occasioni di distacco di questo quartiere da Roma e quindi di diventare comune autonomo, sono state proposte agli abitanti con due referendum, nel primo prevalse il No e nel secondo non si raggiunse il quorum. Nel 2008 si è stilato un progetto chiamato “Patto per Ostia e il XIII Municipio” che prevede maggiore autonomia amministrativa ad Ostia. Un invito è stato rivolto dalle autorità e dagli organizzatori a ritrovarsi il prossimo anno sempre più numerosi e motivati a trascorrere una lieta giornata per il 9° raduno di veicoli d’epoca.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 25/04/2010 alle 17:32:48, in Eventi, linkato 715 volte)
Norcia, Patria di San Benedetto, Patrono Principale d’Europa, accoglie sia chi vuole conoscere la profonda spiritualità benedettina, sia chi è allietato dalla sua indiscussa fama culinaria, che fa della città uno dei paradisi gastronomici più ricchi e ricercati d’Italia, la capitale dei prodotti della norcineria in prevalenza di cinghiale, dei tartufi neri pregiati, dei formaggi di pecora e delle lenticchie. La sua vocazione turistica si è sviluppata negli anni in perfetta armonia con la salvaguardia delle bellezze naturali e architettoniche che contraddistinguono tutto il territorio. Qualificate attrezzature alberghiere e strutture sportive all’avanguardia fanno della città anche la mèta privilegiata di sportivi di ogni tipo, come club e squadre di calcio di massimo livello, tutti gli anni in ritiro in questo pittoresco angolo sud-orientale dell’Umbria. A poca distanza da Norcia, negli ampi piani di Castelluccio, ha sede la migliore scuola europea di volo libero; nei numerosi sentieri all’intero del Parco Nazionale si svolgono escursioni a piedi e a cavallo e anche trekking con i muli; i corsi d’acqua del Sordo e del Corno offrono la possibilità di praticare rafting e canyoning; mentre le suggestive pareti rocciose, le grotte carsiche e le gole che caratterizzano l’intero territorio della Valnerina sono il luogo ideale per free-climbing e speleologia. Il caro amico Franco Sperelli anche quest’anno ha scelto, per trascorrere un incantevole weekend, l’ospitalità alberghiera della Famiglia Bianconi, nota per la sua indiscussa accoglienza fin dal lontano 1850. Nella prima mattinata di sabato, il gruppo riunitosi presso l’area di servizio Salaria Est ha iniziato il viaggio prendendo l’Autostrada del Sole A1, fino al casello di Orte per proseguire lungo la Salaria fino alla deviazione per Norcia. All’arrivo dopo aver ritrovato un attimo di distensione delle camere d’albergo assegnateci, ci è stato dato il piacere di riscoprire i sapori genuini della cucina umbra in un monumento nazionale Granaro del Monte. Pomeriggio trascorso la le suggestive mura dell’antica cittadina, ormai divenuta turistica, che raccolgono e custodiscono gelosamente tutta la sua storia. Varie sono le botteghe per lo più artigiane che invitano il turista a soffermarsi per ammirare quelle particolarità che solo le mani di abili maestri possono realizzare. Tra gli edifici religiosi da visitare c’è la Concattedrale di Santa Maria Argentea, Basilica di San Benedetto, Chiesa di Sant’Agostino e La Castellina. Dopo questo pomeriggio di svago e il pasto serale, abbiamo preferito trascorrere la serata alla scoperta di Norcia by night alla ricerca di quelle particolarità e di quel denso fascino che la contraddistinguono. La domenica in tarda mattinata, si riparte per raggiungere in varie tappe Castelluccio. È il paese della fioritura delle lenticchie situato nel cuore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, un posto dove favole, leggende, tradizioni e realtà si fondono con la natura in una suggestione unica e irripetibile. In serata rientro a Roma con i nostri cuori colmi di gioia per aver incontrato in questi luoghi delle “meraviglie” che non sono sette e neanche settantasette ma ineguagliabili e personali di ognuno di noi.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 20/04/2010 alle 15:06:10, in Eventi, linkato 562 volte)
Le voci si fanno sempre più insistenti. Da più parti si riferisce che Fiat è al lavoro per realizzare una 500 a quattro porte. Si tratterebbe di una monovolume compatta, da inserire nel segmento delle varie Lancia Musa e Opel Meriva, con prospettive di vendita in Europa e sul continente americano. Riguardo al progetto, disponiamo per il momento di notizie frammentarie. Non esistono ancora immagini ufficiali della carrozzeria, ma solo qualche ipotesi grafica. Di sicuro la 500 “four door” presenterà un pianale di dimensioni maggiorate, passo più lungo e carreggiate più larghe. L’obiettivo è quello di proporre una piccola e versatile multi spazio, in grado di accogliere cinque occupanti e offrire un onesto spazio per i bagagli. In virtù del peso accresciuto, anche i motori riceveranno un’iniezione di cavalli. Il lancio sul mercato dovrebbe avvenire entro il 2011. (OneAuto.it)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 19/04/2010 alle 16:25:14, in Eventi, linkato 519 volte)
Si chiama Volkswagen Milano Taxi ed è l’ultima proposta della Casa di Wolsburg in tema di mobilità cittadina a emissioni zero. Il prototipo di quello che potrebbe diventare il taxi elettrico dei prossimi anni è stato presentato alla Fiera di Hannover 2010, manifestazione dedicata all’esposizione di nuove tecnologie e allo sviluppo industriale sostenibile. L’obiettivo di Klaus Bischoff e di tutto lo staff di designer Volkswagen è stato quello di realizzare una concept car che includa tutte quelle caratteristiche richieste ad un taxi di grande diffusione da utilizzare nelle metropoli di oggi e del futuro, mosso da un motore elettrico e tratteggiato con un’eleganza che già nel nome offre il suo tributo a Milano, città della moda. La multispazio Milano Taxi non ha quindi inutili voli di fantasia, ma si basa su di una serie di parametri funzionali e tecnici irrinunciabili in un veicolo per il trasporto pubblico. Lo schema bicolore verde e nero della concept di Wolfsburg è ispirato alla classica verniciatura dei taxi milanesi fra gli anni Trenta e gli anni Sessanta, come ricorderanno i meno giovani ripensando alle Fiat 1400 e Multipla della città meneghina. Una particolarità di questo prototipo è la presenza di una portiera scorrevole sul lato destro della vettura, quello del marciapiede da cui salgono e scendono i clienti, dotata di meccanismo di apertura in avanti e di un ampio varco che arriva a comprendere parte del tetto. Un richiamo evidente alla tradizione Volkswagen è presente invece nei pannelli vetrati posti fra portiera e tetto, una soluzione panoramica già utilizzata negli anni Cinquanta sul pulmino Volkswagen Samba. Con misure di 3.730x1.660x1.600 mm la Volkswagen Milano Taxi risulta, rimanendo in casa VW, più corta di 100 mm rispetto alla Fox, larga esattamente come quest’ultima e più bassa di appena 40 mm rispetto alla Touran. La ricerca del migliore abbinamento fra forma e funzione è evidente anche dall’insegna TAXI inglobata nella struttura trasparente del tetto, pronta a illuminarsi di verde quando la vettura è libera, rosso quando è occupata e a spegnersi quando fuori servizio. Lo sfruttamento ottimale degli ingombri risulta manifesto anche nell’andamento quasi verticale delle fiancate e della coda, perfetto per offrire la massima abitabilità interna. Il cuore elettrico della Milano Taxi concept è un motore da 68 CV di potenza continua, capace di spunti temporanei da 115 CV e di far arrivare l'auto fino a 120 km/h. Le batterie agli ioni di litio hanno una capacità di 45 kWh e, grazie al peso di circa 1.500 kg, rendono possibile un’autonomia fino a 300 km. Per la ricarica delle batterie viene indicato un tempo di circa un'ora per raggiungere l'80% della capacità totale. All’interno si nota l’assenza del sedile anteriore destro, sostituito da un vano di carico che permette ai clienti del taxi di posizionare con comodità il proprio bagaglio nell’apposita struttura di contenimento. Grande spazio è stato riservato al sedile posteriore, che dispone di 120 mm per le ginocchia rispetto al sedile del guidatore e ha un'altezza per la testa di 994 mm. Dietro allo schienale del tassista è installato uno schermo touch screen da 8 pollici con cui i passeggeri possono rimanere informati sull’andamento del tassametro, sulle modalità di pagamento, sul percorso seguito e, volendo, sui punti di interesse che si incontrano lungo il tragitto. Altrettanto sofisticato è il pannello tattile a disposizione del tassista, posizionato verso il tunnel centrale e utile per gestire e fornire indicazioni relative a tassametro, navigatore, apertura portiere, climatizzatore, telefono, radio, previsioni meteo e stato di carica delle batterie. (OmniAuto.it)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 19/04/2010 alle 10:04:37, in Eventi, linkato 525 volte)
Vetrina alla moda e non poteva essere altrimenti per la nuova Fiat 500 C by Diesel, la versione cabrio della city car elaborata secondo lo stile del celebre marchio di abbigliamento. Nello store Diesel in Piazza S. Babila a Milano, nel corso delle giornate del Salone del Mobile, la Fiat 500 C by Diesel ha fatto bella mostra di sé dopo l’anteprima mondiale della scorsa settimana in Giappone, presso il Fiat Cafè di Aoyama (Tokyo), dov’era presente anche Renzo Rosso, fondatore e presidente di Diesel. Prodotta in serie limitata, la vettura sarà commercializzata dal prossimo mese di maggio, con prezzo di listino che parte da 18.000 Euro. Fiat e Diesel hanno già in piedi la collaborazione per la Fiat 500 in carrozzeria normale, che è stata finora prodotta in 6.500 unità. Adesso si aggiunge la cabrio, che si fa apprezzare per gli aggressivi cerchi in lega da 16 pollici, le pinze dei freni gialle (ma solo sulla versione 1.4 da 100 CV), i particolari verniciati in cromo satinato, tra cui le modanature che con le loro borchie citano l’universo fashion di Diesel. Tre gli abbinamenti di colore tra carrozzeria e capote: verde con capote nera, nero con capote nera o rossa e blu “Midnight indigo” con capote avorio. L’abitacolo rivela il tessuto denim scuro con cuciture gialle scelto per i rivestimenti, e non mancano alcune citazioni del brand di abbigliamento e finiture satinate sulla plancia. Quattro le motorizzazioni a scelta per chi acquista la Fiat 500 C by Diesel, naturalmente tutte Euro 5. Si parte dal 1.2 benzina da 69 CV, si arriva al 1.4 da 100 CV e poi i due classici 1.3 Multijet diesel: il primo da 75 CV con DPF e l’altro la seconda generazione del common rail Fiat che sviluppa 95 CV e ha di serie il sistema Start&Stop che consente di abbattere le emissioni di CO2 ad appena 104 g/km. (TgCom.it)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 17/04/2010 alle 20:04:01, in Eventi, linkato 719 volte)
Fuoriserie è il Salone delle auto e moto d’epoca organizzato dalla Intermeeting di Padova, negli spazi innovativi e moderni della nuova fiera di Roma. Fuoriserie è l’evento che fa rivivere nelle atmosfere del passato, gli spettatori di questa vetrina espositiva che mette in primo piano, il fascino di veicoli storici, a due e quattro ruote. Grande successo mediatico e di pubblico ha riscosso la mostra organizzata dalla Scuderia Jaguar Storiche di Roma, per festeggiare i 75 anni della Jaguar. Il marchio inglese, nel lontano 1935, quando ancora si chiamava Swallow Sidecar Company, si convertì in Jaguar, in quanto la vettura evocava grazia felina ed eleganza, abbinate a docilità, ad una impressionante potenza e ad una straordinaria agilità. La Jaguar ha degnamente attraversato il ‘900 con modelli quali, la favolosa roadster XK120, auto dei divi di Hollywood, Clark Gable ne possedeva addirittura tre o le sportive C Type e D Type dominatrici assolute a Le Mans negli anni ‘50. Erano presenti in Fiera oltre trenta modelli, tra i quali la Jaguar MK VII del 1952 protagonista del film Milk con Sean Penn, la SS Two Tourer del 1934, di cui sono stati realizzati solo 150 esemplari e la XK 150 che si presume appartenuta a Grace Kelly. Una vettura dalla storia movimentata, di cui sono state prodotte solo 92 esemplari in versione con guida a destra. Mentre, gli appassionati di fumetti hanno potuto ammirare la Jaguar E Type Coupè, la vettura resa leggendaria dalle scorribande del famoso criminale Diabolik. Grazie alla Scuderia Ferrari Club Roma Colosseo, i fan della Rossa hanno potuto ammirare in esclusiva mondiale, l’unico esemplare al mondo di una Ferrari della Polizia, la 250 GT/E usata dal famoso Maresciallo Armando Spatafora. Sempre nello stesso spazio, per chi è cresciuto sognando di guidare come Starsky e Hutch o come in Miami Vice, hanno potuto apprezzare dal vivo le straordinarie fuoriserie dei telefilm cult, compresa la mitica Generale Lee di Hazzard, senza dimenticare la F308 di Magnum P. I. Non poteva mancare di certo un nome storico del collezionismo capitolino, la Scuderia Tartaruga con esemplari di Balilla Spider, Maserati, Giulietta Sprint, Guzzino, Vespa. Unico nel suo genere, il Museo della Motorizzazione Militare, presente con alcuni dei suoi migliori pezzi: Alfa Romeo 6C 1750 SS del 1929 valutata nel 2007 1.000.000 di Euro, SAM C25F Sport del 1925, AMILCAR CGS del 1926, Alfa Romeo 6C 2500, Itala 61 del 1929. Di rilievo la partecipazione della Federazione A.S.I., Automotoclub Storico Italiano, che è scesa in campo con affiliati del calibro de Il Circolo Romano La Manovella, Club Motori d’Altri Tempi, Astor Club Roma, Scuderia Romana La Tartaruga ed altri. Un marchio tra le glorie nazionali è stato rappresentato dalla Fiat 500, con il Topolino Autoclub Italia, dedito esclusivamente alle vetture Fiat 500 A B e C e versioni derivate, costruite dal 1936 al 1955 e note al pubblico come “Topolino”. Sul tema, anche la presenza del Fiat 500 Club Italia e dei più rilevanti club Fiat 500 dell’Italia centrale. Menzione speciale per la mostra di autentiche vetture fuoriserie a cura della rivista Granturismo. Gli appassionati di karting, grazie alla rivista Vroom ed ai fratelli Angelo e Achille Parrilla dell’Italsistem, hanno potuto apprezzare una serie di kart storici da cardiopalmo, tra cui il mitico DAP DAP guidato dal campione dei campioni Ayrton Senna Da Silva in occasione dei Campionati del Mondo 1979, 1980 e 1981. Tanti i poli d’interesse nel segmento riservato ai club e registri storici. In ambito nazionale, il Lancia Thema Club, che ha partecipato assieme alla Scuderia Campidoglio e tra le vetture più rappresentative si potevano ammirare, una rara Lancia Thema Turbo I.E. SW prima serie color ghiaccio, e una Lancia Thema 8.32 con motore Ferrari. Alla rassegna era presente anche un’area di 4.000 metri quadri dedicata alla mostra mercato, organizzata dalla Pellegrini Classic Solutions, dove i visitatori hanno potuto trovare e fare propri svariati tipi di ricambi e di accessori per veicoli del passato. Spesso il mondo dell’auto d’epoca si tinge di fascino, di eleganza e mondanità per questo non è mancata una sezione Extrasettore dedicata ad un’attenta selezione di abiti sportivi ed eleganti, pelletteria, gioielli, accessori per la persona, tutto rigorosamente vintage. La grande novità che è approdata quest’anno a Fuoriserie è sicuramente rappresentata dall’area tuning assieme alla rivista Elaborare, con auto, moto ed off-road. Elaborare infatti ha organizzato la gara di estetica Body Style Challenge, la gara Hi-Fi Spl, quella Rombo ed una alle fuoristrada estreme, con modifiche incredibili e soluzioni che hanno attratto gli appassionati del settore.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 16/04/2010 alle 14:50:08, in Eventi, linkato 562 volte)
La 500 strizza l’occhio al passato senza apparire vecchia, ha un’immagine vincente e, soprattutto, riscuote un successo trasversale: piace insomma a tutte le latitudini, agli uomini e alle donne, che siano giovani fuori o anche solo giovani dentro. Con questi presupposti si può dar credito alle voci che vogliono che la 500 stia per assumere un ruolo sempre più trainante nel listino Fiat. Non più un semplice modello, dunque, ma un’autentica portabandiera della Casa e un faro illuminante della gamma, anche a livello di stile. I fari circolari, con il loro sguardo tra l’impertinente e lo stralunato, potrebbero dunque fare da ritornello anche su altri modelli, assieme ai tratti tondeggianti delle lamiere. In particolare, le indiscrezioni parlano del probabile arrivo di una monovolume capace di richiamare nel look la 500. Al momento attuale l’offerta Fiat è in questa categoria un po’ caotica: l’Idea e l’Ulysse accusano il peso degli anni, mentre la Multipla non è mai riuscita a fare davvero breccia nel cuore della clientela. Una ventata d’aria nuova sarebbe dunque auspicabile e a Torino pare abbiano ormai deciso come muoversi. La monovolume prossima ventura dovrebbe rimpiazzare nei piani futuri la variante familiare della 500 che era stata valutata a lungo e che avrebbe potuto essere molto simile alla Giardiniera. Visti i consensi raccolti con l’operazione nostalgia della 500, sarebbe curioso a questo punto vedere all’opera sul mercato un altro remake, quello della 600 Multipla. Un’idea di come potrebbe essere un’eventuale 500 Multipla ce l’ha proposta Rosario Peluso, designer 42enne con un passato nel settore della nautica e un presente legato a doppio filo con il mondo delle due ruote. La sua realizzazione offre spunti interessanti, a partire dall’interpretazione letterale della parola monovolume. Proprio come sulla Multipla prodotta dal 1956 al 1965, il muso è corto e tozzo e rappresenta la prosecuzione naturale della linea spiovente del parabrezza. Con una simile sagoma, Peluso ipotizza uno spostamento del motore nelle retrovie, alle spalle dell’abitacolo. Tuttavia, questo cambio di fronte potrebbe risultare superfluo, ipotizzando l’impiego del compatto bicilindrico TwinAir presentato all’ultimo Salone di Ginevra. Rispetto al Cinquino dei giorni nostri, le proporzioni della 500 Multipla mutano radicalmente. La carrozzeria, con il suo taglio a goccia, appare più alta e più lunga, pur senza avvicinarsi alla soglia dei quattro metri. Tra i segni particolari di questa 500 Multipla ci sono le porte posteriori con apertura controvento. Si tratta di una soluzione simile a quella adottata dalla nuova Meriva e che sarebbe capace di assicurare risultati eccellenti sul fronte dell’accessibilità. Così come nel caso della Opel, in questo studio non scompaiono i montanti centrali, la cui presenza non ha particolari controindicazioni e dà anzi maggiore solidità all’insieme. Tirando le briglie alla fantasia e tornando con i piedi per terra, è più logico ipotizzare che la monovolume Fiat destinata a entrare in produzione richiami, sì, la 500 nella linea ma sia invece confezionata sul pianale Small, quello della Punto Evo. Se ne saprà di più nel corso dell’anno prossimo, con un debutto ipotizzabile verso l’autunno del 2011. (MotorBox.com)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 12/04/2010 alle 19:45:49, in Eventi, linkato 505 volte)
C’erano i vertici Fiat al completo per il debutto istituzionale della nuova Giulietta: alle 12 in punto, nel Cortile d’Onore del Quirinale il presidente della Fiat Luca di Montezemolo, il vicepresidente John Elkann, l’amministratore delegato Sergio Marchionne e l’a.d. di Alfa Romeo Harald Wester hanno presentato al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano la nuova media del Gruppo. Sull’antico piazzale erano esposte tre varianti della berlinetta: la 2.0 JTD da 170 CV, nei colori blu Profondo e bianco Ghiaccio, e il 1.4 Multiair a benzina da 170 CV, anch’essa in bianco. L’establishment del Lingotto è arrivato al Quirinale con un piccolo corteo di vetture: in testa, alla guida della Giulietta blu, c’era Montezemolo, in compagnia di John Elkann, mentre il resto della delegazione seguiva con l’altra Giulietta, una Maserati Quattroporte e una Fiat Croma. Gli ospiti di Napolitano sono subito entrati nel palazzo, dove si sono tenuti lo scambio dei saluti e la presentazione della vettura, secondo il severo cerimoniale. Dopo le formalità, si è passati alla dimostrazione. A differenza di quanto avvenuto nel 2007 con la presentazione della 500, guidata da Michael Schumacher, il Presidente Napolitano non ha fatto un giro di prova, ma ha voluto ugualmente sedersi al posto di guida per dare un’occhiata agli interni della nuova Alfa. Guide d’eccezione sono stati lo stesso Montezemolo, affiancato da Harald Wester, che hanno mostrato le caratteristiche della vettura e il funzionamento della strumentazione di bordo, in particolare del navigatore a scomparsa. (QuattroRuote.it)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 11/04/2010 alle 14:21:00, in Eventi, linkato 738 volte)
Molto coinvolgente, l’incontro che si svolge ogni seconda domenica del mese sul litorale romano, nel quartiere di Ostia. Da qualche tempo, è divenuto un punto d’incontro di diversi sostenitori di vecchi ruggiti del Fiat 500 Gruppo Ostia Beach, assieme ad iscritti di diversi club. È ritenuto un luogo accogliente, in cui le persone si danno appuntamento, per scambiarsi opinioni ed esperienze riguardanti questa passione, per tenersi aggiornati su eventuali nuovi appuntamenti fieristici o motoristici ai quali partecipare. Oltre ai semplici appassionati, troviamo anche organizzatori fieristici e presidenti di altri club, tecnici preparatori del settore vintage, con assemblatori di motori da corsa e da strada, esperti di ricambistica, che al momento si mettono a disposizione per eventuali consigli inerenti la reperibilità di alcuni ricambi non facili da trovare sul mercato locale. Nel periodo che rientra nei mesi da settembre fino a marzo, il luogo d’incontro è presso l’area pedonale del litorale, mentre, i restanti mesi da aprile a luglio, presso il pontile del litorale, ad agosto l’incontro non verrà effettuato.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2
< luglio 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
       
             

Titolo
Arte (1)
Attualità (2)
Cinema & Tv (1)
Comunicazioni (3)
Eventi (469)
Motori (1)
Notizie (131)
Pogea Racing (1)
Pubblicazioni (7)
Roma Cavalli (1)
Romeo Ferraris (1)
Sagre (1)
Tendenze (2)
Viaggi (1)

Catalogati per mese:
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019

Gli interventi più cliccati

Titolo
Logo (1)

Le fotografie più cliccate

Titolo



17/07/2019 @ 18:53:57
script eseguito in 112 ms