"
"
 
Ci sono 109 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo




\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
(Inserito da: Redazione il 26/09/2010 alle 20:07:13, in Eventi, linkato 484 volte)
Beccato in Polonia il prototipo di Fiat 500 con carrozzeria a cinque porte. La piccola utilitaria italiana infatti sarà proposta anche in questa variante in modo da poter andare incontro ad una clientela ancora più vasta e con la cinque porte la gamma del cinquino si allarga a ben quattro varianti incluso le varie tre porte, Abarth e cabriolèt. Il prototipo da collaudare è stato fotografato su una bisarca che percorreva una autostrada polacca, accanto ad esso sono presenti anche altri esemplari di 500 nuove con la classica carrozzeria a tre porte. Le numerose camuffature non lasciano intravedere i dettagli, le porte posteriori possiedono una grandezza minore rispetto a quelle anteriori. Il telaio dovrebbe subire le stesse modifiche che saranno introdotte dalla prossima 500 americana (prodotta in Messico) più rigida e sicura. La lunghezza del corpo vettura dovrebbe essere intorno ai 3 metri e 50 centimetri, proprio come la Panda e l’attuale 500, per evitare concorrenza all’interno del marchio Fiat per la prossima Panda che dovrebbe essere più lunga dell’attuale di una decina di centimetri e offrire una design più spigoloso rispetto le morbide curve della 500 che sarà appunto anche più corta. Secondo alcune indiscrezioni la futura 500 a cinque porte potrebbe anche adottare la denominazione 600 (un richiamo alla storica 600 Multipla), e sarà venduta anche in America. La produzione però avverrà nello stabilimento Zastava in Serbia, acquistato lo scorso anno dal gruppo Fiat. Lo stabilimento di Tychy recentemente ha perso la produzione della futura generazione (la terza) di Panda che sarà assemblata in Italia a Pomigliano, ma al suo posto introdurrà tra qualche mese le catene di montaggio della nuova Ypsilon che sarà realizzata sempre sul telaio di Panda e 500. Il debutto sul mercato europeo della nuova 500 a cinque porte (o forse 600) dovrebbe avvenire nel primo trimestre 2012 con inizio della produzione previsto per la fine del 2011, la gamma motori si comporrà dei nuovi TwinAir a due cilindri per 0,9 litri aspirati e turbo oltre al 1,3 litri Multijet di seconda generazione diesel abbinati a cambi manuali a 5 e 6 rapporti e ad un nuovo robotizzato a doppia frizione.
Articolo e foto © RisparmiAuto.it
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 26/09/2010 alle 18:35:36, in Eventi, linkato 774 volte)
Di nuovo il Municipio Roma VIII accoglie e fa rivivere nelle sue strade di periferia le stupende auto d’epoca venute per l’occasione da diverse località laziali e dal distante territorio vicentino. Fin dal primo mattino, a Torre Angela presso via Merope si sono radunate molteplici auto per partecipare al raduno indetto dall’A.C.T.A. con a capo il Presiedente Giuseppina Pallotti e organizzato dal meritevole staff composto da Angelo Sbriccoli, Gianfranco Persi, Felice Zanni e con l’ausilio di Giovanni Nucci. Al loro arrivo, dopo essere state accolte e fatte sistemare in bella mostra ci si è recati a fare una passeggiata per osservare e commentare le auto presenti e rincontrare amici e conoscenti con i quali aggiornarsi su varie argomentazioni ed incontri futuri. In tarda mattinata, si è eseguito il giro nell’ottavo municipio per poi sostare presso la chiesa Madonna dei Lumi per gustare un ricco aperitivo offerto da La Pasticceria di via Chirone. Risaliti in auto e terminato il tour, ci siamo recati a pranzo presso l’elegante e raffinato Ristorante La Fontanina dove ci è stato servito un ottimo menù ittico, sapientemente cucinato. La torta presentata per l’evento è stata preparata dalla Pasticceria La Mela di via Crono, che l’ha omaggiata all’intera manifestazione. Subito dopo sono state consegnate ad ogni equipaggio le targhe commemorative della giornata e le coppe ai rappresentanti dei club presenti. L’Associazione Commercianti Torre Angela, ringrazia gli intervenuti, i commercianti che hanno aderito allo svolgimento della manifestazione e tutti coloro che hanno reso possibile il buon svolgimento di questo gradito evento.
Articolo e foto © MiticoCinquino.com
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 24/09/2010 alle 17:23:57, in Eventi, linkato 745 volte)
Sublime la veduta di circa 40 vetture d’interesse storico che per qualche ora nel primo pomeriggio hanno stazionato in piazza del Quirinale a Roma per poi entrare con discrezione presso la porta principale per sistemarsi presso il cortile d’onore dello storico palazzo, dove le attendevano una dozzina di auto Alfa Romeo provenienti dall’omonimo museo di Arese. Qui si è svolta una solenne cerimonia alla presenza del Capo dello Stato ed il tradizionale Concorso di Eleganza che ha visto premiate 10 prestigiose vetture, con una giuria presieduta da Paolo Pininfarina e composta dal responsabile del design del Gruppo Fiat, Lorenzo Ramaciotti, dall’imprenditore del lusso Nicola Bulgari, dall’amministratore delegato del gruppo Prada, Patrizio Bertelli, dallo stilista e gentleman driver Giorgio Schon e dal presidente del gruppo Hachette Italia, Stefano De Alessandri. La manifestazione Italia Classica nacque nel 1991 da un’iniziativa dell’Avvocato Giovanni Agnelli per valorizzare in campo internazionale il meglio del Made in Italy, ripetendosi con decorrenza biennale, intraprendendo ogni volta diversi itinerari regionali. In questi anni, Italia Classica ha aperto le porte delle fattorie del Chianti e dei palazzi nobiliari di Firenze, nel 1995 si è spostata a Portofino dove ha mostrato il meglio dell’arte e della cultura ligure. Nel 1999 ha contribuito al rilancio dell’Umbria, in concomitanza con la fine dei restauri dei capolavori di Assisi danneggiati dal terremoto. L’attuale edizione “Bovet Italia Classica 2010”, è dedita alla celebrazione dei 100 anni della fondazione Alfa Romeo e gli 80 della Pininfarina. Iniziata il 20 di settembre, si protrarrà sino al 26 settembre, snodandosi lungo le strade più emozionali del Lazio, fino al raggiungimento odierno del la capitale italiana e il proseguimento con stazionamento il altre importati località laziali.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 16/09/2010 alle 18:06:57, in Eventi, linkato 441 volte)
Il costruttore italiano l’aveva promesso. Marchionne stesso ha preso a cuore la causa americana. Là, negli Stati Uniti, si vuole realizzare il rilancio in grande stile di una casa automobilistica, Fiat, e di quelle che ne fanno da satellite. Fiat 500, l’alfiere di questa trasformazione globale, la più intrepida vettura, la prima che solcherà gli asfalti americani, che transiterà nelle stazioni di servizio statunitense, che sosterà nei garages yankees… dunque, quell’automobile che è stata indicata come la più idonea per questo compito, beh, è già pronta. Si, perché in Fiat hanno fatto le cose con magniloquenza: il cinquino si doterà di un nuovo allestimento, raccontato nelle prime immagini ufficiali, che lo stesso fabbricante italiano ha diffuso nella piazza virtuale. Fiat 500 Sport affiancherà le già conosciute Fiat 500 Lounge e Fiat 500 Pop. Avete ragione, non c’è nulla di nuovo, di inedito, nella denominazione “Sport” che esiste anche nel mercato dello Stivale, ad esempio. Ma qui, sulla carrozzeria, c’è qualcosa di differente. Questa Fiat 500 Sport destinata agli Stati Uniti d’America presenta una nuova griglia anteriore, composta da una bocca centrale e da due nicchie per i proiettori fendinebbia, ed una nuova fascia posteriore, che, per conformazione, ricorda il paraurti posteriore di Mini John Cooper Works. Per le altre versioni di Fiat 500, le modifiche sono limitate. Stando alle considerazioni della casa automobilistica torinese, la versione americana sarà caratterizzata da interventi all’assetto e al comportamento di guida su strada, alla tecnologia e alle finiture interne. La versione Sport di Fiat 500 per gli Stati Uniti, dotata inoltre di scarico cromato, pneumatici in lega da sedici pollici, vetri oscurati, pinze rosse e spoiler, sarà abbinata all’unico motore disponibile inizialmente, il 1,4 litri benzina MultiAir, prodotto proprio negli Stati Uniti (la vettura è invece realizzata nell’impianto di Toluca, in Messico). La commercializzazione avverrà entro il termine del 2010, mentre la versione 500 C arriverà soltanto durante l’anno venturo: l’organizzazione della rete di vendita è già iniziata.
Articolo e foto © UltimoGiro.com
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 12/09/2010 alle 21:46:01, in Eventi, linkato 772 volte)
Passare una bella giornata di spensieratezza a contatto diretto con la simpatia e l’ospitalità degli organizzatori della Festa di Cerquette Grandi e della Sagra della Pannocchia che, nel pomeriggio di domenica 12 settembre, hanno invitato i possessori di auto d’epoca a partecipate al raduno. Il nostro incontro iniziale con gli altri equipaggi è stato stabilito presso l’Area di Servizio Casilina Esterna del Grande Raccordo Anulare di Roma, per poi dirigerci presso Viale Mazzini per degustare un ottimo caffè nel Bar Vanni, fondato nel lontano 1929, famoso per la sua professionalità e per essere preferito in prevalenza da artisti del mondo dello spettacolo e da coloro che esplicano le loro mansioni nella vicina sede Rai. Ripartiti ci siamo diretti presso la zona di Cerquette Grandi ed al nostro arrivo ci è stato consegnato un numero da apporre sul parabrezza dell’auto che era anche abbinato ad un’estrazione di gadget forniti per l’occasione dalla Scuderia Romana La Tartaruga. Subito dopo si è fatto un giro del quartiere residenziale, per poi tornare a godere della bella ed accattivante festa nella quale c’erano in essere intrattenimenti musicali, spettacoli e diversi giochi ludici, per bambini e ragazzi di ogni fascia d’ età. Verso sera è stato preparato un gustoso e apprezzato pasto caldo per tutti i presenti con varie tipologie di menù. Si ringrazia vivamente il signor Gaspare Facciponte, per gli amici Rino, Vice Presidente della Scuderia su menzionata e tutti i suoi collaboratori per la cortese attenzione prestataci.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 12/09/2010 alle 20:45:19, in Eventi, linkato 618 volte)
Trionfo della “Rossa di Maranello” a Monza nel Gp d’Italia. Primo Alonso, secondo Button, terzo Massa. Al via, Button brucia Alonso e si prende la prima posizione. Brividi e contatti abbondano: le Ferrari si sfiorano, Hamilton prova ad approfittarne e finisce ko. La sua McLaren-Mercedes tocca la F10 di Massa e ci rimette la sospensione anteriore destra: dopo pochi secondi, il leader del Mondiale si ritira. Cambia volto anche la graduatoria dei costruttori. La Red Bull è prima con 350 punti. La McLaren è seconda a 347, la Ferrari è terza a 290. La rimonta, per Maranello, rimane difficile ma non impossibile. La F10 funziona e il morale è alle stelle dopo una giornata cominciata in salita. Alonso guiderà la gara fino in fondo dando l'idea di una superiorità netta da parte della Ferrari. Dietro al duo di testa si mette in evidenza il tedesco Sebastian Vettel che riesce a chiudere in quarta posizione, mentre il compagno della Red Bull Mark Webber riesce alla fine a raggranellare una sesta piazza che gli vale la testa della classifica a quota 187 punti. Nuova gara da comprimario per Michael Schumacher che non riesce a far meglio di un nono posto davanti al suo ex pubblico. Pubblico che accorso numeroso a Monza dopo la pole di Alonso può festeggiare come faceva una volta il suo nuovo campione, spagnolo e meno blasonato, ma forse più incline a strappare un sorriso e a concedere una battuta. Finisce così, con il popolo della Ferrari che grida e canta di gioia un’altra “rossa”, mentre il ministro del turismo Michela Vittoria Brambilla premia i piloti di Maranello. Alonso è di nuovo in corsa, la Rossa di Maranello si è rimessa in gioco per poter vincere il GP.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 12/09/2010 alle 20:21:18, in Eventi, linkato 949 volte)
Una bella esperienza di socializzazione è quella vissuta nell’invitante cittadina del viterbese che ha ospitato il 3° Raduno di Fiat 500 e derivate ottenendo anche in questa edizione una miriade di presenze provenienti per lo più da tutta l’Italia centrale. Il mattino di buon’ora ci si è messi in cammino da Roma per poter arrivare con serenità nella cittadina etrusca famosa per i suoi importanti ritrovamenti archeologici, costituiti dalle vaste necropoli, in particolare la necropoli Monterozzi, che racchiudono un gran numero di tombe a tumulo con camere scavate nella roccia, nelle quali è conservata una straordinaria serie di dipinti, il più cospicuo nucleo pittorico a noi giunto di arte etrusca e al tempo stesso il più ampio documento di tutta la pittura antica prima dell’età imperiale romana. Arrivati a destinazione, ci siamo predisposti in fila ad una lunga colonna di vetture che occupavano in modo evidente tutto il viale che si immette nella parte storica di Tarquinia. La città attuale conserva, soprattutto nei quartieri settentrionali, uno spiccato carattere medievale, accentuato dalle numerose torri dalle mura e da parecchie chiese. Molto gradita la visita alla casa nativa di Santa Lucia Filippini, patrona di Montefiascone. Dopo aver effettuato una mostra statica di splendide vetture d’interesse storico, per lo più di Fiat 500, e aver avuto modo di apprezzare i veri sapori di vari tipi di leccornie preparate dalle esperte mani delle donne del Gruppo 500 di Tarquinia che, preparando il buffet, non si sono risparmiate in nessuna “dolcezza”, ci siamo rimessi in auto per andare a perlustrare Etruscopolis, un museo archeologico sotterraneo realizzato dall’artista tarquiniese Omero Bordo. Il suo capolavoro è datato 2000, realizzato in un’antica cava del IV sec. a.C. che trasforma in un immenso e suggestivo museo dedicato alla memoria della civiltà etrusca. In questi surreali antri si può apprezzare appieno la straordinaria indole poliedrica del artista, qui, degna dei più celebrati architetti. Passeggiando tra teche di vetro blindato con le sue più belle creazioni e ammirando le ricostruzioni di straordinario realismo che permettono di osservare molti spaccati della vita quotidiana degli Etruschi si può affermare che son ben meritati gli innumerevoli premi vinti in tutto il mondo tra cui il “Premio Europa”, conferitogli nel 2003 per “l’importante contributo da lui dato in tre decenni alla crescita culturale dell’Italia”. Successivamente alla visita culturale ci siamo recati presso il Ristorante La Grancevola Tuscia Tirrenica a Tarquinia, sito presso un campeggio, ostello e villaggio turistico, dove è stato servito un menù ittico veramente particolare e raffinato. Al termine, è stato consegnato ad ogni partecipante un piatto in terracotta commemorativo dell’evento, è seguito il brindisi finale di buon auspicio del Gruppo 500 Tarquinia con a capo il suo presidente Luigi Marzioni, nonché fiduciario del Fiat 500 Club Italia, che ha salutato e ringraziato con affetto tutti i presenti e coloro che si sono impegnati per l’ottima riuscita dell’evento.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 10/09/2010 alle 14:15:39, in Eventi, linkato 410 volte)
Il Team Ferrari di Formula Uno ha deciso di omaggiare i propri piloti ufficiali, Felipe Massa e Fernando Alonso, con un prodotto italiano estremamente rappresentativo per il Cavallino Rampante. Non una sportiva Ferrari: si tratta di Abarth 695 Tributo Ferrari, una speciale elaborazione dell’utilitaria Fiat 500 effettuata dallo storico Scorpione, che viene incluso nel pacchetto di brand chiamato Gruppo Fiat. La consegna delle chiavi “in mano” ai due piloti è avvenuta nella giornata di ieri, a Monza, durante una speciale cerimonia. I due esemplari di Abarth 695 Tributo Ferrari sono, ovviamente, decorati esteticamente da una cromia rossa, che ricorda da vicino il rosso di Maranello, impreziosita da due strisce argentee parallele, che solcano la piccola sportiva dalla parte frontale al paraurti posteriore. Speciale, dunque, nella livrea. Speciale anche nella propulsione: Abarth 695 Tributo Ferrari viene equipaggiata con un motore 1,4 litri benzina T-Jet sovralimentato turbo 16 valvole, che eroga 180 cavalli a 5.500 giri/minuto e 250 Nm di coppia a 3.000 giri/minuto. Speciale persino nella dotazione tecnica: la sportiva preparata dallo Scorpione e dedicata alla casa automobilistica del Cavallino Rampante viene equipaggiata con una trasmissione robotizzata a sei velocità MTA, con paddles al volante e velocità di cambiata ridotte, sospensioni dedicate, per un handling di guida sportivo, pneumatici in lega leggera da 17 pollici, dal disegno simile a quello della gamma Ferrari, e impianto freni realizzato specificatamente da Brembo. Speciale, infine, nel prezzo. Abarth 695 Tributo Ferrari viene commercializzata da 35.500 Euro a 37.500 Euro, in una tiratura limitata ed esclusiva di 1.696 unità.
Articolo e foto © AllaGuida.it
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 07/09/2010 alle 16:02:14, in Eventi, linkato 379 volte)
Fiat continua la sua tradizione di partnership con gli eventi della moda partecipando alla Vogue Fashion’s Night Out di Milano, evento organizzato da Vogue Italia e previsto per il prossimo 9 settembre. Nell’ambito dell’iniziativa, di cui Fiat Automobiles è sponsor ufficiale, la Milano glamour sarà letteralmente invasa da una flotta di nuove Fiat 500 TwinAir. Quest’auto, presentata a luglio, è diventata l’icona ecologica del brand grazie al suo rivoluzionario motore a due cilindri. Durante la serata saranno in passerella anche accessori Fiat come caschi e biciclette pieghevoli 500 Pop. Il motore TwinAir da 85 cv (900 cc), afferma Fiat in una nota, vanta il miglior livello di emissioni di CO2 per un propulsore a benzina (a partire da 92 g/km con cambio robotizzato Dualogic e 95 g/km con cambio meccanico) senza penalizzare le prestazioni e la piacevolezza di guida. Il sostegno del gruppo Fiat è dedicato alla riqualificazione di una zone verde del capoluogo lombardo. I caschi e le speciali biciclette (progettate per entrare nel bagagliaio della Fiat 500) saranno venduti all’asta in speciali temporary car-shop situati in varie zone di Milano, e l’incasso sarà devoluto in beneficienza al progetto “Adotta un albero“. Con la partecipazione alla Vogue Fashion’s Night Out, prosegue il comunicato della casa costruttrice, Fiat conferma il proprio impegno per la tutela ambientale e la sensibilizzazione degli utenti verso una guida sempre più responsabile ed eco-compatibile. Non è un caso che, per il terzo anno consecutivo, Fiat sia risultato il brand più ecologico tra i 10 marchi automobilistici più venduti in Europa.
Articolo e foto © AllaGuida.it
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 05/09/2010 alle 20:35:56, in Eventi, linkato 622 volte)
Una straordinaria domenica estiva che ci ha accompagnati in due importanti tappe dove gli appassionati e gli estimatori di auto d’epoca s’incontrano per trascorrere una piacevole mattina insieme alle proprie vetture. Parliamo dell’incontro fatto sulla via Appia Nuova, per l’esattezza presso il bar La Dea Marina, dove si svolge l’incontro domenicale del Club Fiat 500 in the World capitanato dal suo Presidente Mario Pieri. Li abbiamo incontrato diverse auto tutte schierate in bella vista, in maggioranza Fiat 500 di diversi colori e modelli. Abbiamo ascoltato il presidente che ci ha spiegato che il suo club di cinquecento è uno dei primi fondato nella capitale e che i suoi raduni si svolgono un prevalenza dal mese di marzo a quello di luglio. Infatti in anche quest’anno ne ha organizzati ben sei tutti riusciti alla grande e con molta partecipazione di iscritti anche ad altri club. Il loro punto d’incontro serale è il giovedì presso il parcheggio adiacente al Ristorante La Perla di Castel Gandolfo. Abbiamo ripreso l’attraversata della città per dirigerci verso la zona Piramide con l’esattezza in Piazza Albania dove a quell’ora già erano arrivate un bel po’ di gioiellini di varie epoche e di varie case costruttrici. Se vogliamo dirla tutta, abbiamo visto anche delle auto considerate vere rarità, infatti alcune di loro ai nostri occhi risaltavano come dimostrazione che l’inventiva umana non pone un limite alla creatività, all’armonia e alla bravura di realizzazione di modelli progettati in qualsiasi nazione ed in qualunque era. Il responsabile dell’incontro, l’avv. Massimo Vitalo appartenente al Circolo Romano La Manovella, ci ha confermato che il loro è un incontro si svolge ha diversi anni la prima domenica del mese ed ha l’intento di unire non solo i loro iscritti ma anche coloro che vivono quest’intensa passione delle dive d’epoca.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2
< novembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
 
             

Titolo
Arte (1)
Attualità (2)
Cinema & Tv (1)
Comunicazioni (3)
Eventi (469)
Motori (1)
Notizie (131)
Pogea Racing (1)
Pubblicazioni (7)
Roma Cavalli (1)
Romeo Ferraris (1)
Sagre (1)
Tendenze (2)
Viaggi (1)

Catalogati per mese:
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019

Gli interventi più cliccati

Titolo
Logo (1)

Le fotografie più cliccate

Titolo



22/11/2019 @ 01:47:44
script eseguito in 112 ms