"
"
 
Ci sono 37 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo




\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
(Inserito da: Redazione il 28/04/2011 alle 23:38:28, in Eventi, linkato 1044 volte)
Aria di grande festa a Cinecittà per l’inaugurazione di “Cinecittà si Mostra”. Ad aprire la serata, alle 19.00, sono arrivati puntuali Carlo Verdone e Roberto Benigni, accolti da un bagno di folla, di giornalisti e fotografi. Ad attendere i due grandi protagonisti del cinema italiano, il presidente degli Studios Luigi Abete. Con loro il Sindaco di Roma Gianni Alemanno, il Sottosegretario del Mibac Francesco Giro, l’Assessore alla Cultura Dino Gasperini, il Presidente della Provincia Nicola Zingaretti, il Presidente della Regione Renata Polverini e l’Assessore Fabiana Santini. A celebrare la mostra ideata dal vicedirettore generale degli Studios Giuseppe Basso e curata da Elisabetta Bruscolini, sono arrivati Aurelio De Laurentiis, azionista degli studi cinematografici di via Tuscolana con Diego Della Valle e la famiglia Haggiag, Roberto Cicutto e Luciano Sovena, rispettivamente presidente e amministratore delegato di Cinecittà Luce. E ancora il direttore generale degli Studios Lamberto Mancini, il direttore del Centro Sperimentale Marcello Foti, Vittorio Storaro, il produttore Fulvio Lucisano, Laura Delli Colli, Giuliano Gemma, Lina Wertmuller, Sandra Milo, Elsa Martinelli, Enrico Brignano, Valerio Mieli, Alessia Barela, Jacques SernaS, Adriano Pintaldi, Aurora Cossio, Elisabetta Rocchetti, Nadia Bengala, Demetra Hampton, Anna Falchi, Lino Patruno, Gianluca Tavarelli, Lorenzo Balducci, Rodolfo Corsato, Francesco Maria Dominedò, Giuseppe Ferrara, Vincenzo Bocciarelli, Francesco Frigeri, Enzo Sisti, Elena Miglio, Adriana Russo, Karin Proia e i nove giovani esponenti di ogni categoria del cinema schierati da Cinecittà per l’occasione: Massimiliano Bruno e Anna Foglietta (entrambi candidati ai David con Nessuno mi può giudicare), Francesco Scianna, il produttore Marco Belardi e i diplomati del Centro Sperimentale di Cinematografia Isabella Aguilar (sceneggiatrice di Dieci Inverni), il montatore Simone Manetti (La Prima Cosa Bella), la scenografa Marinella Perrotta (Una Sconfinata Giovinezza), il direttore della fotografia Ferran Paredes Rubio (Mozzarella stories di Edoardo De Angelis) e lo storico collaboratore del premio Oscar Milena Canonero, il costumista Andrea Sorrentino. Circa mille gli invitati che hanno visitato in anteprima la mostra: un percorso espositivo per celebrare i mestieri del cinema attraverso immagini, costumi ed elementi scenografici dei film girati negli Studios che culmina sul set della Roma imperiale cui si accede passeggiando per la Broadway di Gangs of New York di Martin Scorsese ricostruita dal premio Oscar Dante Ferretti. Cinecittà si Mostra, dopo il grande successo riscosso tra i tantissimi ospiti, chiuderà il 30 novembre: per la prima volta tutti potranno entrare nella cosiddetta “Fabbrica dei sogni”. Per il presidente Luigi Abete, l’esposizione è il progetto pilota di un Museo permanente del cinema di un prossimo ma non lontano futuro.
Articolo a cura dell’Ufficio Stampa Cinecittà si Mostra
(Desirèe Colapietro Petrini e Claudia Ali)

Fotoservizio realizzato da Marco Del Greco
Si ringrazia la gentile collaborazione di Francesca Piggianelli
© PerLaComunicazione.com - Riproduzione riservata
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 28/04/2011 alle 15:02:54, in Eventi, linkato 911 volte)
Ed ecco “Cinecittà si Mostra” diventa diva di se stessa. Si aprono i famosi strudios cinematografici di Cinecittà di Via Tuscolana, 1055 a Roma per richiamare a se il pubblico desideroso di conoscere il luogo magico, amatissimo da grandi autori come Federico Fellini e Martin Scorsese. Quattro ettari di giardini espositivi da visitare liberamente, per poi continuare con i luoghi chiusi. Nella palazzina presidenziale, in un corridoio coi pavimenti su cui scorrono le sequenze di film vecchi e nuovi, si ricostruiscono i vari mestieri del cinema. In due stanze ci sono i tanti reperti di sartoria: costumi di ogni epoca, dal saio di Sean Connery nel Nome della rosa a La passione di Cristo di Mel Gibson; cappelli di ogni foggia; capi unici prodotti dalle grandi sartorie del settore, come Tirelli e Peruzzi. Poi c’è la stanza dedicata alle scenografie: anche qui, oggetti di fogge ed epoche varie, e i bozzetti con le scenografie. Segue la sezione “Ciak si gira”, che ricostruisce un set con ambientazione settecentesca: candele al posto dei lampadari, scrittorio, oggetti del periodo; e alla (finta) finestra un (finto) temprale. Alla Palazzina Fellini, invece, alcuni abiti creati non dai sarti cinematografici ma dagli stilisti: ad esempio l’abito bianco indossato da Audrey Hepburn in Guerra e pace, disegnato da Gattinoni. C’è pure una stola di Fendi (per Titus di Julie Taymor), un vestito nero delle sorelle Fontana (per Le amiche di Michelangelo Antonioni). Divertirà sicuramente il pubblico la sala dove assistiamo, sullo schermo, ai provini degli attori. Oltre al versante espositivo, la visita prevede un tour all’aperto. Una navetta conduce i partecipanti su due set. Uno è il cosiddetto Broadway: costruito originariamente per la pellicola Concorrenza sleale, è stato reso celebre da Gangs of New York di Martin Scorsese. Poi tocca allo splendore della città antica “caput mundi”, sul set di Rome: la piazza, i templi, il Senato, tutto ricostruito in vetroresina. C’è anche la parte della suburra, povera, cadente, anche questa perfettamente ricostruita. È una grande fetta di cultura da assaporare assieme ad i vostri bambini che sicuramente apprezzeranno di vedere dal vivo questi luoghi pieni di cose così, di piccoli e grandi pezzi di memoria e di attualità della settima arte. È possibile visitare la mostra fino al 30 novembre tutti i giorni meno che il martedì dalle ore 10.30 alle ore 18.30.
Articolo a cura di Patrizia Colangeli
Fotoservizio realizzato da Marco Del Greco
Si ringrazia la gentile collaborazione di Francesca Piggianelli
© PerLaComunicazione.com - Riproduzione riservata
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 24/04/2011 alle 20:15:42, in Eventi, linkato 740 volte)
È sempre un grande piacere poter menzionate questo luogo d’incanto. Pienza è un comune della provincia di Siena, probabilmente il centro più rinomato e di maggiore importanza artistica di tutta la Val d’Orcia di cui fa parte. La sua storia è strettamente legata a quella di Enea Silvio Piccolomini nato un questo luogo nel 1405 e diventato Papa nel 1458 col nome di Pio II. Egli volle trasformare la natia Pienza da piccolo borgo medioevale in una residenza papale in stile rinascimentale. Dal progetto originale disegnato da Bernardo Gambarelli detto “il Rossellino” oggi rimangono molti palazzi quattrocenteschi specie lungo corso Rossellino e piazza Pio II, su cui si affacciano la Cattedrale ed i principali palazzi storici di Pienza. La Cattedrale di Santa Maria Assunta, di ispirazione gotica, è il Duomo di Pienza. Il complesso, che sorge sul luogo dell’antica pieve di Santa Maria, ma orientato in modo diverso, fu pensato per essere inserito scenograficamente nella piazza principale della cittadina. Il palazzo Piccolomini, Ispirato al Rossellino dal Palazzo Rucellai di Firenze, è stato la residenza papale. Il palazzo è uno dei primissimi esempi di architettura rinascimentale. Molto belli sono il loggiato, che si affaccia su di un giardino pensile ed il cortile interno ad archi. Di particolare effetto è il pozzo all’angolo tra il palazzo e corso Rossellino. Oggi, il palazzo ospita un museo in cui sono conservati molti interessanti cimeli della famiglia Piccolomini. Invece il Palazzo Borgia, è un antico palazzo Pretorio di Corsignano (che in seguito prese il nome di Pienza) venne ristrutturato poi dal cardinale Rodrigo Borgia futuro Papa Alessandro VI. Il Palazzo Comunale, venne realizzato in travertino sopra un preesistente portico ricco di targhe. Nella sala del consiglio è presente un bell’affresco della scuola senese del ‘400 di autore ignoto. La torre del Comune è visibile dal Corso Rossellino. Per la bellezza del suo centro storico rinascimentale nel 1996 Pienza è entrata a far parte dei Patrimoni naturali, artistici e culturali dell’UNESCO, seguita poi nel 2004 dalla stessa zona valliva in cui sorge: la Val d’Orcia.
Articolo a cura di Patrizia Colangeli
Fotoservizio realizzato da Patrizia Colangeli
© PerLaComunicazione.com - Riproduzione riservata
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 20/04/2011 alle 18:24:01, in Eventi, linkato 702 volte)
Chi meglio di “La Placa Group” presente col suo importante negozio a Roma fin dal 1958, costituendo di diritto un’importante panorama del commercio romano, può avvalersi della meritata fiducia e dell’esperienza generazionale per aprire il primo “Leica Store” italiano? Il punto vendita di Roma in via Val Trompia,12 è stato inaugurato in data 20 aprile per desiderio dei capostipiti ed ideatori sig. Filippo La Placa e sua moglie Gelsomina con il valido supporto del figlio Filippo con la nuora Emanuela. In questa struttura si possono trovare inoltre uno spazio Apple, dotato di stampanti e materiali per la fotografia Fine Art ed una sala posa per poter provare i prodotti Leica prima di acquistarli. Come avrete capito, non si tratta di andare al solito negozio che propone soltanto la merce in vendita, qui il servizio va oltre ed il potenziale cliente viene effettivamente consigliato secondo le sue reali necessità e seguito anche dopo la vendita del prodotto da tecnici particolarmente preparati che si mettono a disposizione per dissipare ogni dubbio special modo nel primo periodo dell’acquisto. Perché preferire Leica: se parliamo di macchine fotografiche tradizionali le Leica sono sempre state le migliori, sia per la costruzione dell’obiettivo, che per la qualità del corpo macchina, primeggiando sempre rispetto ad altre marche. Le Leica sono ormai famose per le sue ottiche ad alte prestazioni cioè vengono corretti tutti i difetti possibili dalle aberrazioni cromatiche a quelle asferiche. Leica, da il massimo della qualità dei suoi prodotti ed acquistandola in questo punto vendita Leica Store troverete anche convenienza, serietà e tanta cortesia
Articolo a cura di Patrizia Colangeli
Fotoservizio realizzato da Marco Del Greco
© PerLaComunicazione.com - Riproduzione riservata
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 18/04/2011 alle 19:34:46, in Eventi, linkato 957 volte)
Il 18 Aprile è stato presentato in anteprima al Teatro 9 di Cinecittà il cortometraggio “Ultimo Bacio a Roma” realizzato da due ex-allievi dell’ACT Multimedia - Accademia del Cinema e della Televisione: Carla Vadell, la regista del corto, e Lorenzo D’Amico, lo sceneggiatore. Il film, una produzione italo-spagnola, racconta una vicenda amorosa ambientata nella magica atmosfera di una Roma agli inizi degli anni ‘60. Un amore tormentato, un marito geloso, una grande amicizia si intrecciano in una trama misteriosa che troverà il suo epilogo in un tragico colpo di pistola nel cuore della notte. Presenti all’evento circa un centinaio di persone: l’intero cast del film e buona parte della troupe; alcuni rappresentanti dell’ACT Multimedia: il Presidente Vittorio Giacci e il regista Carlo Lizzani; diversi membri dell’AIC - Autori italiani della Fotografia Cinematografica: Sergio Salvati, Tino Tinori e Davide Mancori; oltre a numerosi allievi ed ex-allievi dell’ACT. Anche la Presidentessa della Scuderia Jaguar Storiche Colomba Annunziata e il marito Pasquale De Gaetano hanno preso parte alla presentazione: la Scuderia, infatti, ha gentilmente concesso tre magnifiche auto d’epoca utilizzante durante le riprese del corto. Il cortometraggio è stato accolto con molto entusiasmo dalla platea: un prodotto di alta qualità, frutto del grande impegno della giovane regista e di tutti coloro che hanno partecipato calorosamente alla realizzazione. Già iscritto a molti festival italiani ed internazionali, il corto vanta infatti diverse partecipazioni celebri: l’attore Mario Donatone, famoso per il ruolo del prete ne “Il Padrino – Parte terza” di F. Ford Coppola e per numerose collaborazioni con i più grandi maestri del cinema italiano; Giorgio Locuratolo, noto attore e doppiatore italiano che ha lavorato per anni con il collega Giorgio Mastroianni; il direttore della fotografia Miguel Rosellò, autore di numerosi spot televisivi di grande successo in tutto il mondo. La musica originale del film è stata curata dal noto Juan Valent, compositore del documentario in lista per gli Oscar 2010, “Quanto Pesa Il Suo Edificio, Mr. Foster?”. Attori protagonisti del corto sono Domenico Balsamo, che ha partecipato a diverse fiction televisive Rai e Mediaset; Lara Balbo, ex-allieva dell’ACT e attualmente impegnata in diversi lavori teatrali; Marco Palvetti, ex-studente dell'Accademia nazionale di arte drammatica “Silvio D’Amico”; Walter Giraldoni, attore in numerosi cortometraggi di successo.
Articolo a cura dell’Ufficio Stampa Ultimo Bacio a Roma
Fotoservizio realizzato da Patrizia Colangeli
© PerLaComunicazione.com - Riproduzione riservata
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 17/04/2011 alle 20:31:34, in Eventi, linkato 832 volte)
È doveroso fare anche in questa ennesima occasione i complimenti al sig. Fortunato Romano ed a tutto il suo staff lavorativo per essere riusciti ancora una volta a portare una ventata di brezza marina tra i veicoli d’epoca che si sono riuniti per trascorrere assieme una gradevole giornata. Al mattino, presso il pontile di Ostia, prestigioso quartiere romano, si sono ritrovate una affianco all’altra meravigliose auto e moto per partecipare al IX° Raduno di Auto d’Epoca indetto dal Fiat 500 Gruppo Ostia Beach del 2011. Le auto partecipanti hanno sfiorato le 200 unità, dopo una lunga mostra statica si è proceduto a effettuare un lungo giro sul litorale romano fino ad entrare e attraversare il porto turistico, sostando anche per un gradevole aperitivo presso la “Gelateria Nabil”. Si è proceduto a terminare la giornata nel “Ristorante La Romanina” ad Acilia dove si sono susseguiti i ringraziamenti ed i saluti rivolti a tutti i partecipanti, a coloro che si sono attivati per rendere migliore questo evento ed in particolar modo all'Onorevole Davide Bordoni ed all’assessore alle Politiche Ambientali Giancarlo Innocenzi del Municipio Roma XIII.
Articolo a cura di Patrizia Colangeli
Fotoservizio realizzato da Marco Del Greco
© PerLaComunicazione.com - Riproduzione riservata
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 17/04/2011 alle 19:28:45, in Eventi, linkato 981 volte)
Successo e grandi numeri per la 5ª edizione del Salone Fuoriserie, che si è concluso alla Fiera di Roma domenica 17 aprile con 22.500 visitatori. All’edizione 2011 di Fuoriserie hanno partecipato, in un’area di 38 mila metri quadrati, 450 espositori che hanno presentato 800 auto e moto, molte delle quali anche in vendita. Ha riscosso un grande successo mediatico e di pubblico la mostra organizzata dalla Scuderia Jaguar Storiche per festeggiare i 50 anni della Jaguar E-Type. Con una mostra tematica che ha raccontato la storia di questo importantissimo modello della casa inglese che lo stesso Enzo Ferrari definì “l’auto più bella mai costruita". Per l’occasione, la Scuderia Jaguar Storiche, con il supporto di Jaguar Italia, ha presentato un’antologia di E-Type costruite dal 1961 al 1975. Ospite d’onore, la nera E-Type di Diabolik, presentata con una speciale scenografia dedicata al famoso personaggio del fumetto. Per gentile concessione della casa editrice Astorina sono stati messi in mostra anche alcuni modellini 3D, ricostruzioni in scala delle performance della E-Type apparse nelle avventure del Re del Terrore. Nel suo viaggio senza tempo “Granturismo” ha esposto in questa rassegna alcuni dei modelli che sono stati interpreti, co-protagonisti o anche semplici “comparse” nel mondo dei fumetti. Con la mostra “Cars & Comics”: dalla Citroën DS dell’ispettore Ginko all’immancabile Jaguar E-Type di Diabolik, dalla Volkswagen Maggiolino Cabriolet che ha accompagnato in tante avventure Dylan Dog ma anche Valentina, la sofisticata protagonista dei fumetti di Guido Crepax, arrivando alla Fiat 500 che il ladro gentiluomo Lupin III affiancava simpaticamente ad una Mercedes-Benz SSK e ad una Alfa Romeo Gran Sport. Durante la manifestazione, si è svolto il primo Concorso d’Eleganza di Fuoriserie per auto d’epoca. Sono state premiate le auto appartenenti alle categorie 1930-1950 e 1951-1970. Con questi parametri di giudizio: conservazione o restauro dell’auto, rarità, importanza del modello e design, best in show alla Fiat 1500 cabriolet Pininfarina esemplare unico del 1937, motore 1500, 6 cilindri in linea. La macchina fu regalata a Benito Mussolini che a sua volta la donò al figlio Bruno. Ora la proprietà è di Carlo Giannini. Ecco i vincitori per categoria: 1930/50 Chiuse 1) Aprilia Speciale Del 1939, 2) Augusta Berlina Carrozzeria Speciale, 3) Artena Berlina. 1930/50 Aperte 1) Fiat 1500 Cabriolet Pininfarina 1937, 2) Astura Cabriolet 1938, 3) Fiat 514 Torpedo. 1950/70 Chiuse 1) Flaminia Sport Zagato 1962, 2) Aurelia B50 Vignale, 3) Jaguar E-Type Coupè 3.8 Prima Serie. 1950/70 Aperte 1) Siata Daina 1952, 2) Flaminia 3 C Cabrio, 3) Porsche 356 A Cabrio. Premio Speciale per il restauro alla Jaguar XK 120 OTS del 1952. Un’ampia sezione della rassegna, di oltre 4.000 mq è stata dedicata all’esposizione e alla vendita di ricambi originali di tutte le marche, pezzi introvabili, modellismo, oggettistica, documentazione originale a costi competitivi. Il mercato ricambi di Fuoriserie si classifica con queste cifre come il più grande mercato del centro-sud Italia, al quale hanno preso parte 250 ricambisti italiani ed esteri. La 5ª edizione di Fuoriserie si è dunque conclusa con grande soddisfazione del Presidente di Intermeeting Mario Carlo Baccaglini, già organizzatore del prestigioso Salone di Auto e Moto d’Epoca di Padova.
Articolo a cura dell’Ufficio Stampa Intermeeting
Fotoservizio realizzato da Marco Del Greco e Patrizia Colangeli
© PerLaComunicazione.com - Riproduzione riservata
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 10/04/2011 alle 19:45:34, in Roma Cavalli, linkato 887 volte)
Con numeri da record si conferma il successo di Roma Cavalli: 93.000 visitatori nelle quattro giornate romane dedicate alla passione equestre. Competizioni, esibizioni, spettacolo e tanto divertimento in compagnia di oltre 2000 cavalli. Grandi numeri per Roma Cavalli che chiude la sua seconda edizione con una forte affluenza di pubblico, 93.000 visitatori, il 30% in più rispetto al primo appuntamento. Il Salone Internazionale dell’Equitazione e dell’Ippica di Roma conferma il suo successo dando appuntamento al grande pubblico e agli appassionati del cavallo alla primavera del 2012. Tanta soddisfazione da parte degli organizzatori, delle Istituzioni e di tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione dell’iniziativa. “Un successo atteso eppure cresciuto oltre ogni previsione”, dichiara Roberto Bosi Presidente di Roma Cavalli Expo “Grande pubblico, sportivi e appassionati ma anche operatori economici dell’universo Cavallo hanno dimostrato ancora una volta la validità della nostra organizzazione e che la manifestazione è ormai un appuntamento imperdibile.” Grande soddisfazione esprime anche Mauro Mannocchi Presidente di Fiera Roma “La Nuova Fiera di Roma sia negli spazi espositivi che nelle aree all’aperto, si afferma sempre più come uno spazio flessibile e attrezzato, in grado di ospitare ogni tipo di evento” RomaCavalli - Salone Internazionale dell’Equitazione e dell’Ippica organizzata da Roma Cavalli Expo in collaborazione con Unire (Unione Nazionale per l’incremento delle Razze Equine) e con il patrocinio di: Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali; Ministro del Turismo; Regione Lazio - Assessorato alle Politiche Agricole e Valorizzazione dei Prodotti Locali; Provincia di Roma, Roma Capitale; Camera di Commercio di Roma; Fise (Federazione Italiana Sport Equestri); Fise Lazio. Un ringraziamento particolare da parte della Fiera di Roma e di Roma Cavalli Expo va alle Forze dell’Ordine che hanno assicurato all’interno del polo fieristico, pur in presenza di un eccezionale afflusso di pubblico, un tranquillo svolgimento delle quattro giornate di manifestazione. I numeri di Roma Cavalli 2011. Protagonisti assoluti gli oltre 2.000 cavalli di tutte le razze e nazionalità che, nei 45.000 mq di area complessiva, hanno offerto un ricco programma di gare, dimostrazioni, e tanto divertimento ai 93.000 visitatori accolti nei 7 padiglioni di Fiera Roma. Nei quattro giorni di manifestazione, dal 7 al 10 Aprile, Roma Cavalli ha regalato ai professionisti del settore, agli sportivi, agli appassionati ma soprattutto ai bambini e alle famiglie, giornate magiche e un contatto diretto con il mondo dei cavalli. Tante le competizioni nei 6 campi di questa seconda edizione della kermesse equestre romana. 38 le gare di salto ostacoli che si sono disputate, cui hanno partecipato 388 cavalli, per un totale di 1311 prove. Tra le gare più importanti del salto nazionale il Gran Premio e la Potenza, mentre la categoria più numerosa la C130 del venerdì con 62 binomi partenti. Nell’insieme le categorie Fise hanno distribuito un montepremi di 90.000 Euro, dei quali 25.000 nel solo Gran Premio. I cavalieri che hanno preso parte alle gare della disciplina arrivano anche dalla Svizzera, dalla Germania e dalla Colombia. Per il salto ostacoli pony la categoria che ha raccolto il maggior numero di iscritti è stato il Trofeo Brevetti Cavalli, con 86 partenti. In totale la sezione pony ha distribuito 10.000 Euro di montepremi, dei quali 5.000 nel Trofeo Brevetti Cavalli. Il cavaliere più giovane a sfidare gli ostacoli: Cristian Cofelice, di otto anni. Prima assoluta della seconda edizione di Roma Cavalli è stata Terre & Cavalli, un “salone nel salone” per la promozione dei territori e degli itinerari turistici dedicati al mondo del cavallo. Un importante programma di workshop tematici e corsi hanno affrontato argomenti di grande interesse per gli addetti del settore. La manifestazione si è conclusa con il tradizionale saluto al pubblico del Carosello storico dell’Arma dei Carabinieri. Roma Cavalli è stata realizzata grazie alla collaborazione di: Aia (Associazione Italiana Allevatori); AEEE (Associazione Alta scuola spagnola); ALCR (Associazione Laziale Cavallo Reining); ANICA (Associazione Nazionale Cavallo Arabo); Arma dei Carabinieri - 4° Reggimento Carabinieri a Cavallo, ASI (Alleanza Sportiva Italiana); Associazione “L’Asino”; Corpo Forestale dello Stato; Engea (Ente Nazionale Guide Equestri Ambientali), Federazione Italiana Turismo Equestre - Trec Ante; Federazione italiana Turismo Equestre - Trec Ante Lazio; Gruppo Attacchi Roma; Reggimento Lancieri di Montebello; UAIPRE (Unificazione Associazioni Italiane pura raza espagnola).
Articolo a cura dell’Ufficio Stampa Roma Cavalli Expo
Fotoservizio realizzato da Patrizia Colangeli
© PerLaComunicazione.com - Riproduzione riservata
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 10/04/2011 alle 16:28:27, in Eventi, linkato 977 volte)
Presso gli spazi della Concessionaria Romana Auto di via Carlo Emiry, 67 a Saxa Rubra, Roma è stata messa il esposizione, nei giorni 9 e 10 aprile, la prestigiosa Ferrari F1 che ha gareggiato lo scorso anno con applicati gli stickers degli sponsor 2011. La Shell, partner dell’illustre “Casa Modenese” nello sviluppo di carburanti e lubrificanti ad alte prestazioni, assieme al Gruppo Romana Auto hanno voluto in questo modo avvicinare l’immagine della gloriosa autovettura alle famiglie romane e a tutti i fan che lo desiderassero. Il sig. Sante Tavernese, titolare della nuova sede Romana Auto, è rimasto visibilmente soddisfatto dell'interessamento riscontrato tra i clienti e semplici curiosi accorsi per l’evento straordinario che nella sua sede hanno potuto ammirare anche altre auto italiane, come le Fiat o coreane come Kia, Hyundai, SsangYong ed altre giapponesi tra le quali Honda e Mitsubishi. Si ringrazia la Shell carburanti e il Gruppo Romana Auto per la loro disponibilità e collaborazione.
Articolo a cura di Stefano Del Greco
Fotoservizio realizzato da Patrizia Colangeli
© PerLaComunicazione.com - Riproduzione riservata
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 03/04/2011 alle 18:22:17, in Eventi, linkato 808 volte)
Uno stuolo di Fiat 500, oggi ha voluto attraversare Roma Capitale per ricordare l’avvento del 150° anno dell’Unità d’Italia e i maggiori Padri della Patria. Partiti in prossimità del Ristorante Panoramico Il Fungo, nella zona EUR di Roma, scortati con diligenza dalla Polizia Municipale capitanata da Roberto Bucci abbiamo iniziato il lungo tour nelle vie della stupenda città italiana attraversando parte del centro storico effettuando una breve sosta sul Colle Gianicolo dove è ubicato il monumento dedito a Giuseppe Garibaldi, grande condottiero italiano che assieme alla maestria di Camillo Benson Conte di Cavour, l’intelletto di Giuseppe Mazzini ed all’ultimo Re di Sardegna e primo Re d’Italia, Vittorio Emanuele II di Savoia, fu costituita l’unione degli allora sette Stati formando l’Unità d’Italia. Al termine del giro turistico romano, siamo stati ospiti di riguardo presso il famoso Ristorante Arturo all’Antica Aurelia. Questo esercizio venne fondato da Arturo Folini nell’anno 1968 ed oggi è gestito dal figlio Bernardo che afferma che questo esercizio rimane uno tra i preferiti dai “porporati” dello Stato Pontificio e dall’alta Magistratura sia per l’ambiente accogliente fuso ad una eccellente riservatezza offerta ai propri clienti che per la sua apprezzata cucina tradizionale di qualità frutto dell’accuratezza sempre più affinata nel corso del tempo, senza distaccarsi dagli ancoraggi primordiali. Si ringrazia l’organizzatore, sig. Sabino Leone Presidente della Scuderia Quirinale per aver fornito la possibilità di trascorrere una gradevole giornata a tutti i partecipanti inoltre, il sig. Fortunato Romano del Fiat 500 Gruppo Ostia Beach per aver incentivato i possessori delle mitiche vetture a partecipare all’incontro e per finire a tutti coloro che si sono prodigati per il buon andamento della manifestazione stessa ed in particolar modo alla Polizia Municipale del G.I.T. e alla Protezione Civile di Roma.
Articolo a cura di Patrizia Colangeli
Fotoservizio realizzato da Marco Del Greco
© PerLaComunicazione.com - Riproduzione riservata
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2
< dicembre 2018 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
           

Titolo
Arte (1)
Attualità (2)
Cinema & Tv (1)
Comunicazioni (3)
Eventi (469)
Motori (1)
Notizie (131)
Pogea Racing (1)
Pubblicazioni (7)
Roma Cavalli (1)
Romeo Ferraris (1)
Sagre (1)
Tendenze (2)
Viaggi (1)

Catalogati per mese:
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018

Gli interventi più cliccati

Titolo
Logo (1)

Le fotografie più cliccate

Titolo



12/12/2018 @ 13:05:18
script eseguito in 97 ms