"
"
 
Ci sono 44 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo




\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
(Inserito da: Redazione il 29/05/2011 alle 16:13:05, in Eventi, linkato 774 volte)
Un raduno di auto sportive e d’epoca assieme per commemorare Ivan D’Onofrio, venuto a mancare prematuramente in giovane età. Giunta alla seconda edizione, la manifestazione ha raggruppato a se macchine sportive, Lancia Delta in serie limitate, la 500 Maxi da pista unico esemplare in Italia, particolari auto d’epoca di diverse fattezze e rarità oltre ad una miriade di mitiche Fiat 500 che danno sempre lustro a qualunque manifestazione per la loro simpatica forma e per i loro svariati colori. Al mattino, ritrovo a Veroli alta presso Porta Napoletana dopo, la mostra statica dei veicoli si è proceduto a rendere omaggio alla cappella di Ivan dove, con sentita commozione dei presenti e degli stessi familiari, il sacerdote ha impartito la Santa Benedizione al busto bronzeo raffigurante il suo volto, innalzato in suo ricordo. Ripreso il tragitto automobilistico si è arrivati presso il Bar “L’Antica Fontana” dov’è stato offerto un gradito aperitivo. Di seguito, si è giunti al Ristorante “La Fattoria” per consumare il pranzo sociale e consegnare i numerosi gadget commemorativi ai presenti. I famigliari e gli amici più cari ringraziano di cuore tutti coloro che hanno presenziato all’evento, per essersi stretti con tenero affetto e stima al loro immenso dolore tenendo alta la memoria dell’amato Ivan.
Articolo a cura di Giuseppe Del Greco
Fotoservizio realizzato da Patrizia Colangeli
© PerLaComunicazione.com - Riproduzione riservata
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 28/05/2011 alle 20:51:45, in Eventi, linkato 817 volte)
Se l’arte è un’esperienza concreta, che si svela attraverso la relazione con il mondo sensibile, la ricerca della sua essenza ideale può avvenire solo attraverso un percorso faticoso e al tempo stesso meraviglioso. Addirittura, indispensabile. Sono le opere di Pasquale Mazzullo, che grazie alla volontà delle socie dell’associazione CiRCe danno l’opportunità di far apprezzare al meglio la bellezza del mondo naturale catturato sul tela. I paesaggi suggestivi del pittore, visibili fino al 21 giugno, nella sede romana di CiRCe ha valorizzato un altro appuntamento fissato nella giornata di sabato 28 maggio. Infatti appassionati, curiosi, grandi e piccini hanno potuto conoscere Stefano Milani, la mente creativa dei personaggi a fumetti di “Ettore e Baldo”. Nati nel lontano 1991 durante gli anni si sono evoluti al passo coi tempi fino a culminare, alla realizzazione di una striscia quotidiana pubblicata sul loro sito web EttoreBaldo.it, e tramite il loro albo cartaceo, acquistabile online. Stefano Milani in questo incontro ha voluto insegnare hai ragazzi presenti tutte le fasi di realizzazione di un fumetto, dalla semplice idea, alla creazione del personaggio, fino al disegno vero e proprio cercando ci rendere appetibile una vera e propria lezione sia ad adolescenti che a ragazzi. PerLa Comunicazione ringrazia Pasquale Mazzullo e Stefano Milani per aver contribuito a rendere la giornata appena trascorsa davvero speciale e Marta de Carvalho, Nancy Antonazzo, e Loredana Sorrentino dell’associazione CiRCe che con il loro impegno costante stanno creando una vetrina culturale davvero originale ed appetibile nel panorama romano.
Articolo a cura di Stefano Del Greco
Fotoservizio realizzato da Marco Del Greco
© PerLaComunicazione.com - Riproduzione riservata
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 27/05/2011 alle 23:25:53, in Eventi, linkato 910 volte)
Gran finale con un cast straordinario: da Paola Cortellesi a Kim Rossi Stuart, da Emilio Solfrizzi a Isabella Ragonese, Carolina Crescentini, Alessandro Siani e la coppia di Immaturi Ricky Memphis-Maurizio Mattioli e ancora, gli attori più popolari dell’ultima stagione cinematografica hanno chiuso in palcoscenico la serata che i Nastri d’Argento hanno dedicato al lancio della Notte delle Stelle di Taormina, il 25 Giugno prossimo, e ai protagonisti delle candidature 2011. “Nell’anno del 65°, i Nastri guardano sempre più anche ai giovani”, ha detto a nome del Direttivo Nazionale del Sindacato, che promuove e produce i Nastri d’Argento, davanti a una platea di protagonisti del cinema italiano. Una festa informale e ricca di protagonisti in attesa della serata conclusiva con i vincitori, che, dopo Taormina sarà poi trasmessa il 30 giugno in seconda serata da Raiuno. 40 i film in competizione, selezionati tra i 100 usciti dal 1° Giugno 2010 al 27 Maggio 2011. E sul palcoscenico del Grand Salon di Villa Medici quasi tutti i candidati si sono lasciati applaudire e festeggiare in una serata siglata soprattutto da un grande amore per il cinema italiano. “È un onore avere un premio prestigioso come i Nastri d’Argento qui a Villa Medici”, ha sottolineato, nel saluto dell’Accademia di Francia, ospite della serata, a nome del direttore Eric de Chassey, il segretario generale Sidney Peyroles. E dal Quirinale per sottolineare il valore del Nastro dato a “Noi credevamo” di Mario Martone, Nastro dell’anno 2011, è arrivato anche un messaggio con gli auguri e le felicitazioni del presidente della Repubblica che ha amato molto il film, premiato anche come un simbolo di incontro tra la storia e l’attualità, la memoria e i tanti giovani che, a cominciare dal cast, ne sono protagonisti. “Mi fa molto piacere questo richiamo ai giovani perché proprio i giovani hanno fatto il destino di questo film, garantendone il successo in sala” ha detto Martone sul palco insieme ai suoi produttori. In testa per numero di nomination c’è “Habemus Papam” di Nanni Moretti con sette candidature (cui si aggiunge Michel Piccoli Nastro Europeo), seguito da “Benvenuti al Sud” di Luca Miniero e “Nessuno mi può giudicare” di Massimiliano Bruno, con sei ciascuno. L’annuncio dei vari candidati è stato alternato in una serata filata via velocemente nonostante una vera e propria carica dei 100 e più protagonisti che si sono alternati a ritirare con l’applauso il diploma della candidatura. Alla consegna del Nastro alla Titanus per “L’ultimo Gattopardo” di Giuseppe Tornatore, ritirato da un emozionato Guido Lombardo, e dei Nastri speciali del 65°, attribuiti a Pupi Avati che, però, era sul set, Emidio Greco e Marina Piperno (Nastri “alla coerenza” di stile e di indipendenza resistente per mezzo secolo) e il produttore Fulvio Lucisano, ricevuto della figlie Federica e Paola. “In carriera ho fatto circa 150 film, dedico il premio ai grandi produttori scomparsi”, ha detto citando anche Alfredo Bini, morto pochi mesi fa, “e ringrazio il mio datore di lavoro che è sempre stato il pubblico”, ha detto il produttore. I giovani registi Matteo Botrugno e Daniele Coluccini per il loro coraggioso “Et in terra pax”, uscito proprio ieri, hanno ritirato la menzione speciale del 65° per l’opera prima, veri e propri testimonial dell’attenzione che il Sindacato rivolge in questo 65° più di sempre ai giovani. Fra i cineasti in gara per l’esordio alla regia, invece, Aureliano Amadei ha ringraziato il direttivo del Sngci, il Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani, “per avermi fatto ritrovare tra i candidati molti dei miei attori, come invece non era successo in altre occasioni”. Completano la cinquina dei migliori esordienti Massimiliano Bruno con “Nessuno mi può giudicare”, Ascanio Celestini per “La pecora nera”, Edoardo Leo con “18 anni dopo” dichiarando “Non so come avete fatto a vedere il mio film, non ci sono riusciti nemmeno alcuni miei parenti”, ha scherzato il neoregista e Alice Rohrwacher con “Corpo celeste”, fresco del successo di vendite a Cannes e in uscita anch’esso ieri. Dopo i candidati per la commedia e quelli per il regista del miglior film, ha concluso la parte formale della serata, l’arrivo sul palco in un atmosfera rilassata, di tutti gli attori nominati come protagonisti e non protagonisti. Fra gli altri: Alessandro Siani (candidato con Claudio Bisio per “Benvenuti al Sud”), Kim Rossi Stuart per “Vallanzasca - Gli angeli del male”; Emilio Solfrizzi per “Se sei così ti dico sì”, candidato anche come uno degli autori, con Francesco Cerasi e Alessio Bonomo, della canzone originale “Amami di più”, di cui l’attore ha eseguito un pezzetto a cappella; Isabella Ragonese per “Il primo incarico”; Alba Rohrwacher “La solitudine dei numeri primi”, che nell’occasione ha ritirato anche il Premio Pasinetti vinto a Venezia sempre per il film di Saverio Costanzo; Carolina Crescentini e Giorgio Colangeli “20 sigarette”, Paola Cortellesi, Anna Foglietta “Nessuno mi può giudicare”; Rocco Papaleo “Che bella giornata”; Anita Caprioli e Pasqualina Scuncia “Corpo celeste”; la coppia di padre e figlio sul grande schermo Maurizio Mattioli e Ricky Memphis “Immaturi” e la 21enne Marta Gastini, in lizza fra le non protagoniste per il thriller-horror Usa “Il Rito”, con Anthony Hopkins. Annunciati anche i vincitori del Premio Guglielmo Biraghi, che verrà consegnato alla prossima Mostra di Venezia alle rivelazioni di questa stagione: Vinicio Marchioni, Chiara Francini, Francesco Montanari, Sarah Felberbaum e Francesco Di Leva.
Articolo a cura del Sindacato Giornalisti Cinematografici
Fotoservizio realizzato da Marco Del Greco
Si ringrazia la gentile collaborazione di Francesca Piggianelli
© PerLaComunicazione.com - Riproduzione riservata
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 22/05/2011 alle 18:22:38, in Eventi, linkato 787 volte)
Parte in pool position la nuova edizione primaverile del MillenniuM Expo confermando il privilegio di rimanere la prima fiera mostra scambio della capitale del “Car Vintage”. Avvalendosi di una nuova location ubicata presso gli spazi dell’Ippodromo di Tor di Valle riesce ancor più a soddisfare il pubblico che in primis ha potuto usufruire di vaste aree di parcheggio libere, recandosi comodamente in visita nelle numerose piazzole allestite della fiera. Ricordiamo che MillenniuM Expo vanta di una longeva esperienza settoriale di qualità, questo riesce ogni volta a rendere un buon servizio ai visitatore che giungono da tutto il centro Italia. Alta la partecipazione dei club capitolini e laziali presenti per sponsorizzare all’ignaro visitatore le loro importanti diversità. Influente afflusso di persone nell’area riservata alla vendita di veicoli, interessate a vedere da vicino le particolarità delle auto messe in esposizione. La ricambistica e l’oggettistica in questo caso hanno fatto da padroni offrendo della buona mercanzia a prezzi contenuti. Gli organizzatori, MillenniuM Eventi, vi rinnova l’appuntamento autunnale ad ottobre, sempre presso la struttura dell’ippodromo di Tor di Valle.
Articolo a cura di Patrizia Colangeli
Fotoservizio realizzato da Marco Del Greco
© PerLaComunicazione.com - Riproduzione riservata
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 22/05/2011 alle 18:11:05, in Eventi, linkato 716 volte)
Qualità, cortesia ed ospitalità, è ciò che i gentili ospiti del 1° raduno Fiat 500 hanno ricevuto dal prestigioso Consorzio “Costa dei Parchi”, ha organizzato assieme a degli importanti club di auto storiche un meravigliosa week end sul litorale marittimo di Alba Adriatica. Molti i partecipanti a questa grandiosa manifestazione internazionale che ha visto riunire non soltanto vetture provenienti dal nostro bel territorio ma anche dalla lontana Svizzera, dalla Germania e dal Belgio. Partenza da Roma intorno alle ore 8.30 per percorrere l’A24 con uscita a Val Vomano, per collegarsi alla SS 150, con cui raggiungere l’A14 in direzione Ancona. Arrivati sul luogo e parcheggiate le vetture abbiamo avuto il piacere di trovare un’organizzazione accogliente attenta alle esigenze dell’ospite. Poco dopo, ci siamo recati presso gli alberghi assegnatici dove ci sono stati riservati dei ampi e confortevoli ambienti. Il pranzo, come la cena, sono stati preparati da cuochi altamente professionisti, mettendo l’ospite davanti ad una vasta scelta culinaria. Dal punto di ritrovo pomeridiano, siamo partiti per un breve tour che ci ha visti arrivare nel prestigioso outlet aziendale “Ripani” a Tortoreto dove sono esposte deliziose borse di qualità realizzate con un sapiente stile che distingue il buon gusto di coloro che le preferiscono. Sempre all’interno, da visitare un’interessante museo di splendide borse vintage. Ripani, un marchio che da più di 40 anni disegna, crea e firma le proprie collezioni ed è presente in diverse boutique di tutto il mondo. La sera dopo cena, divertimento assicurato nella sala da ballo dove ci attendeva musica dal vivo con brani d’autore, folcloristica e per chi voleva osare lo spassoso karaoke. Il giorno seguente, dopo aver lasciato gli alberghi, ci siamo riuniti in piazza del Popolo dove ai gruppi già esistenti se ne sono aggiunti altri ed altri ancora fino a riempire l’intera area a noi destinata. Auto di ogni marca e di diverse epoche molto vistose e apprezzate con una notevole e visibile maggioranza di mitiche Fiat 500, le auto che hanno fatto la storia del mondo e reso felici i nuclei familiari di quegli anni. Anche in quest’occasione è possibile comprendere quanto la mitica Fiat 500 sia rimasta e rimarrà sempre nel profondo del cuore di chi l’ha vissuta ma l’evidenza che gratifica gli vecchi appassionati del settore vintage è l’affermazione della “piccola” nei gusti delle nuove generazioni che hanno sviluppato una forte attrattiva verso questi particolari modelli. Effettuata l’iscrizione e ricevuti e numerosi gadget di prodotti tipici locali e una simpatica calamita da cruscotto, abbiamo iniziato la sfilata delle auto passando sul lungomare di Alba Adriatica per arrivare al lungomare di Martinsicuro dove si è effettuato un ricco aperitivo e proseguire per la località di Tortoreto Lido per pranzare presso il villaggio “Welcome”. Il villaggio è uno dei più accoglienti per le sue ampie metrature e dispone di un enorme ristorante con primizie e delicatezze pronte a soddisfare qualsiasi tipo di palato. Infatti ogni ospite poteva decidere di scegliere a proprio gusto in una miriade di portate di pesce, molluschi, crostacei o ancor meglio preferire le raffinare ostriche o la delicatezza del sapore del pesce spada. La torta preparata da abili pasticceri è stata quella che ha fatto lustro anche alla nostra amata Patria e a coloro che l’hanno saputa unire. Infatti raffigura l’Italia intera con tanto di isole maggiori decorata con i colori della nostra stimata bandiera. Sono seguite le premiazioni alle auto che riportavano alcune caratteristiche specifiche e a tutti i club presenti italiani ed esteri. Un particolare elogio va rivolto agli organizzatori della manifestazione e ai club che hanno collaborato con loro a realizzare questo grandioso raduno tra i quali il “Fiat 500 Club Roma” che vede come presidente Gianfranco Persi che ha sempre sostenuto l’opportunità di formare un club serio che potesse sostenere ideali sani di veri appassionati di auto vintage. Questo è un giovane club capitolino che riesce tranquillamente e positivamente a far parlare di se e dei suoi numerosi associati sparsi in tutta la penisola. Inoltre, alle autorità comunali di Alba Adriatica ossia al Sindaco Franchino Giovannelli, all’Assessore al Turismo Pierluigi Marziale, all’Assessore allo Sport Gianfranco Marconi, al Presidente del Consorzio “Costa del Parchi” Andrea Montecchia ed al suo Vice Francesco Pezzoli, alle forze dell’ordine che sono state impagabili per la prevenzione e l’accuratezza del loro servizio, alla protezione civile e infine alla croce bianca presente anch’ella per tutta la durata della manifestazione e a tanti altri che con la loro collaborazione hanno facilitato l’andamento e il buon esito della stessa.
Articolo a cura di Patrizia Colangeli
Fotoservizio realizzato da Patrizia Colangeli
© PerLaComunicazione.com - Riproduzione riservata
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 21/05/2011 alle 16:03:09, in Eventi, linkato 636 volte)
159 anni e non sentirli... Stiamo parlando della Polizia di Stato, che festeggia dal 19 al 22 maggio a Roma, in Piazza del Popolo e, il 21 e 22, al laghetto dell’EUR e in tante altre città d’Italia l’anniversario della sua fondazione. Filo conduttore delle manifestazioni è la storia, a sottolineare che questo “compleanno” è non solo l’occasione per fare il bilancio di un anno d’attività, ma soprattutto per riflettere sull’evoluzione della Polizia che, fra tradizione e innovazione, festeggia anche i 30 anni dalla sua ultima “trasformazione” con la riforma del 1981, quando l’Amministrazione della pubblica sicurezza fu smilitarizzata, divenendo civile. In piazza, in mezzo alla gente, la Polizia festeggia anche i 150 anni della proclamazione dell’Unità d’Italia, al servizio della quale ha garantito e garantisce il rispetto della legalità e la sicurezza della nazione. Lo slogan, lo stesso dello scorso anno, che il capo della Polizia Antonio Manganelli ha voluto confermare, è ancora “C’è più sicurezza insieme”. Perché è proprio la collaborazione, l’integrazione e la stima da parte della società civile che la Polizia ha sempre cercato di ottenere lavorando per la collettività: dagli inizi delle guardie a cavallo, create da Garibaldi in Sicilia e antenate degli attuali reparti a cavallo, e degli “apparitori”, gli attuali investigatori delle Squadre mobili, fino ai giorni nostri.
Articolo a cura del Ministero dell’Interno
Fotoservizio realizzato da Marco Del Greco
© PerLaComunicazione.com - Riproduzione riservata
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 19/05/2011 alle 18:37:20, in Eventi, linkato 846 volte)
L’artista Max Gazzè presente nel Teatro 9 di Cinecittà Studios per festeggiare insieme agli allievi e ai docenti dell’ACT Multimedia il premio ricevuto ai David di Donatello 2011, per la migliore canzone originale intitolata “Mentre Dormi”, testi di Gimmi Santucci e Max Gazzé, musica e interpretazione di Max Gazzé per il film commedia “Basilicata Coast to Coast”. Già premiato nell’ottava edizione di Roma Videoclip - il Cinema incontra la musica. Con l’occasione, è stato presentato in anteprima il cortometraggio “L’Ultimo Cielo”, regia di Simone Petralia (filmaker dell’accademia), presenti anche i protagonisti Pino Quartullo e Jynni Steffan mentre la musica è stata curata da Max Gazzè. Questo cortometraggio, seguito con interesse dai presenti, ha destato una miriade di consensi per la sua particolare e veritiera storia d’amore che abbraccia anche tante problematiche irrisolvibili ancor oggi, mettendo così in risalto l’importanza della vita e la sua preziosità. L’incontro eccellente è stato organizzato e curato in ogni suo aspetto dalla grandiosa Francesca Piggianelli che con la sua bravura e professionalità ottiene ogni volta i massimi risultati qualitativi.
Articolo a cura di Patrizia Colangeli
Fotoservizio realizzato da Marco Del Greco
Si ringrazia la gentile collaborazione di Francesca Piggianelli
© PerLaComunicazione.com - Riproduzione riservata
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 16/05/2011 alle 16:26:20, in Eventi, linkato 803 volte)
Oggi l’attore Gianmarco Tognazzi ha svolto una lezione eccellente agli allievi dell’ACT Multimedia presso il teatro 9 di Cinecittà Studios. Per loro ha portato la sua valida e longeva esperienza d’artista affermato che ha intrapreso la carriera distanziandosi da alcuni modelli scelti dal fratello Ricky ed avvicinandosi ad impersonarne altri decisamente più vicini a quelli recitati dal padre: faccia da duro con espressioni oscillanti fra il cinico, il nevrotico e l’ironico. Con il suo tono duro e deciso ha spiegato perfettamente ad ogni alunno interprete di ruolo, le relativa nozione comportamentale e la tonalità vocale da mantenere fino alla fine dello schec. Al termine della lezione, ragazzi sono rimasti entusiasti per l’arricchimento ricevuto che li aiuta a migliorarsi o a perfezionarsi dove ne necessitano. Attraverso la prestigiosa Accademia del Cinema e della Televisione di Cinecittà l’artista sarà tutor, come di consueto da anni, del corso di recitazione per tutto l’anno accademico 2011.
Articolo a cura di Patrizia Colangeli
Fotoservizio realizzato da Marco Del Greco
Si ringrazia la gentile collaborazione di Francesca Piggianelli
© PerLaComunicazione.com - Riproduzione riservata
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 15/05/2011 alle 19:25:40, in Eventi, linkato 1023 volte)
Anche quest’anno l’associazione culturale Rugantino di Veroli ha organizzato la 3ª manifestazione delle “12 Ore dei Motori” assieme al 1° “Memorial Vittime della Strada”. L’evento è iniziato sabato sera con un incontro in piazza Giglio per ascoltare il concerto dei grandiosi Fint Floyd di Frosinone interpreti delle cover dei brani più noti dei famosi Pink Floyd e partecipare ad un ricco buffet rustico offerto dall’organizzazione. La giornata seguente è iniziata al mattino sempre nella medesima piazza per ascoltare tutti assieme la Santa Messa dedita alle vittime della strada presso la chiesa di Santa Maria del Giglio, al termine ritrovo dei partecipanti delle vetture e delle famiglie delle vittime della strada presso l’hotel Laura, lì si sono raccolte le adesioni dei partecipanti alla manifestazione e consegnata delle rose destinate ad essere omaggiate simbolicamente, da ogni conducente di vettura partecipante, ad ogni vittima delle strade, presso il cimitero di Veroli. Presenti alla manifestazione vari rappresentanti di diversi club tra i quali il Fiat 500 Club Italia con il coordinatore di Frosinone Gaetano Attilio Serecchia, all’ideatore e realizzatore del prototipo della Maxi 500 Ettore Sarandrea di Alatri ed inoltre diversi possessori di stupende auto Lancia sportive messe in mostra per il decoro della manifestazione stessa. Da ammirare alcuni capolavori in miniatura, vere e proprie riproduzioni di automobili create dal bravo Gianfranco Iacovissi di Veroli. Intorno alle ore 11.00 partenza per il tour panoramico che ha toccato i territori di Giglio, Colle Capito, Sant'Angelo in Villa, Casamari, sosta al cimitero di Veroli dove sono state lasciare in un cesto degli omaggi floreali come simbolo di un saluto rivolto ad ogni vittima della strada, il percorso è continuato per Veroli, San Leucio, Miravalle, centro storico, Madonna degli Angeli, San Giuseppe Le Prata dove si è effettuato un gemellaggio con un’associazione ciclistica dilettantistica A.S.D. San Giuseppe Le Prada ed il seguente scambio di gagliardetti delle rispettive associazioni. Continuato il giro per Contrada Amici con arrivo a Giglio di Veroli dove parcheggiate le rispettive autovetture ci si è recati presso il ristorante albergo sopra citato per un gustoso pranzo preparato con prodotti locali rinomati. Sono seguite, le premiazioni ad ogni partecipante con diversi prodotti caserecci oltre ad una splendida coppa ed un modellino di nuova Fiat 500 e l’attuazione di una ricca lotteria fornita da decine di regali donati da generosi sponsor. Molto bella la realizzazione della torta che riportava come decorazione le argomentazioni più significative della giornata trascorsa. Un particolare elogio è dovuto a coloro che hanno reso possibile l’intera manifestazione che ha saputo tener alta l’immagine dell’evento e della stessa associazione organizzatrice che durante l’anno riesce con successo a creare e promuovere situazioni d'interesse collettivo non soltanto per i verolani ma spesso anche per i turisti che si lasciano coinvolgere volentieri sia a manifestazioni religiose, al carnevale, al palio delle contrade, ai concerti musicali classici eseguiti da giovanissimi e tanto altro ancora. Un ringraziamento è rivolto al direttivo della stessa associazione, ossia al Presidente Claudio Magliocca, al suo vice Mary Fanfarillo che saluto con affetto, al più anziano del direttivo Michele Panella, al promotore dell’evento odierno ed eccellente animatore della manifestazione Armandino Ziruddu, e ancora a Mario Avagnale, Paolo Panella, Ivan Vitti, Tonino Greci, Romualdo Petrella e al resto dei membri dell’associazione, in particolar modo a Gianfranco Vincenzi con i piccoli Andrea e Mattia, per la loro contese accoglienza e per la simpatia mostrata ai presenti.
Articolo a cura di Giuseppe Del Greco
Fotoservizio realizzato da Patrizia Colangeli
© PerLaComunicazione.com - Riproduzione riservata
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
(Inserito da: Redazione il 13/05/2011 alle 13:26:21, in Eventi, linkato 780 volte)
Si è conclusa oggi la Quarta Edizione del MoTechEco, il Salone della Mobilità Sostenibile, che quest’anno ha raggiunto un record non solo per quanto riguarda la stima dei visitatori intervenuti. Per questa ultima giornata, il MoTechEco ha organizzato una mattinata interamente dedicata al Green Emotion, il piano sulla mobilità elettrica, dove dopo l’illustrazione generale dei diversi progetti nelle maggiori capitali europee, in un acceso dibattito con Simona Casalini, giornalista di Repubblica.it, l’Assessore all’Ambiente di Roma Capitale, Marco Visconti, ha esposto il piano previsto per la città: “Se noi mettiamo a Roma 200 colonnine per ricaricare le auto elettriche e poi girano pochi mezzi non serve a nulla. Per questo ci siamo impegnati affinché le holding di Roma Capitale si inseriscano nel rinnovo della loro flotta dei mezzi elettrici. A settembre presenteremo un manifesto per la mobilità sostenibile a Roma. Un piano a breve e media scadenza in cui ci saranno le linee generali per quanto riguarda l'elettrico e la mobilita sostenibile della capitale. Le multinazionali che firmeranno il manifesto, dovranno impegnarsi ad acquistare ed inserire nel loro parco auto, mezzi elettrici”. Infine Marco Visconti ha aggiunto: “Entro giugno la giunta approverà una delibera sul bike sharing che sarà finanziato dalla pubblicità”. Anche quest’anno il MotechEco si conferma un appuntamento importante per le novità ed il pubblico accorso. Tante le case automobilistiche presenti in questa quarta edizione del MoTechEco, che hanno presentato le novità per rivoluzionare il concetto di mobilità in termini di consumi ed emissioni e non solo. A cominciare da Mercedes, Bmw, Mini, Opel, Microvet, Piaggio, Fiat, Nissan, Renault, Ford e Bredamenarinibus (per il trasporto pubblico). Non solo motori, ma anche tanta informazione nei quattro laboratori di Legambiente (auto a idrogeno, casa ecologica uso del fotovoltaico e del termico, mobilità sostenibile in città: piste ciclabile) in quelli istituiti da Fare Verde (dove i più giovani potevano mettere a confronto le energie rinnovabili), in quelli di Fare Ambiente (dove venivano illustrate l’energia prodotta dai rifiuti organici) e nello stand di Anas (dove il tema principale era la sicurezza stradale). Infine tante le novità nella mobilità con la presentazione del Car Sharing di Roma Servizi per la Mobilità e del Car Pooling di Avacar. Inoltre è stata presentata per la prima volta la pensilina fotovoltaica di ricarica, Antares, progettata da Pininfarina per Metalco, oltre a quella di Acea e Enel. Infine, sempre in tema di mobilità sostenibile, il progetto di Simens Italia (insieme a Enel) chiamato Mobility Italy per il sistema della connessione della rete delle Smart elettriche.
Articolo a cura dell’Ufficio Stampa MoTecheco
Fotoservizio realizzato da Marco Del Greco
© PerLaComunicazione.com - Riproduzione riservata
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2
< luglio 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
       
             

Titolo
Arte (1)
Attualità (2)
Cinema & Tv (1)
Comunicazioni (3)
Eventi (469)
Motori (1)
Notizie (131)
Pogea Racing (1)
Pubblicazioni (7)
Roma Cavalli (1)
Romeo Ferraris (1)
Sagre (1)
Tendenze (2)
Viaggi (1)

Catalogati per mese:
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019

Gli interventi più cliccati

Titolo
Logo (1)

Le fotografie più cliccate

Titolo



17/07/2019 @ 18:39:41
script eseguito in 105 ms