"
"
 
Ci sono 126 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo




Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
(Inserito da: Redazione il 20/10/2010 alle 19:20:44, in Viaggi, linkato 629 volte)
Affrontare un viaggio e una settimana di permanenza nella capitale del Regno Unito, considerata città dei primati, Londra si può considerare la metropoli più cosmopolita d’Europa, ma anche la più grande quanto ad estensione e popolazione. La storia e le magnificenze in ogni angolo non mancheranno di stupirvi con le sue meraviglie, i suoi musei, gli oltre 30.000 negozi, i parchi, le migliaia di eventi, spettacoli, musica e vita notturna più vibrante ed eclettica che possiate immaginare. Un viaggio a Londra non è solo un viaggio, Londra è una città che si trasforma e sa trasformare il visitatore. Raggiunta Londra dopo qualche ora di volo, rientra tra le cose essenziali da farsi, quello di acquistare l’abbonamento settimanale per i trasporti in superficie e sotterranei per almeno le prime due zone (£ 25.80 + £ 3.00 del costo della travel card, rimborsabile alla riconsegna), e poi occhio alla cartina, che troverete in ogni stazione metropolitana, nella quale sono riportate con precisione le linee, differenziate da colori, con le fermate e gli eventuali collegamenti utili con altre linee, coprendo rapidamente i percorsi. Quello che un turista deve fare per poter vivere al meglio la città, è di non usare i servizi di trasporto nelle ore di punta (la mattina fino alle ore dieci ed il pomeriggio dopo le ore cinque). Inoltre, decidere, prima di lasciare l’albergo, i posti da visitare, in modo da aver chiaro il percorso d’affrontare. Per qualsiasi evenienza gli addetti alle stazioni metropolitane sono sempre gentili e disponibili che si mettono a disposizione per fornire al turista dettagliate informazioni sulle modalità di viaggio e sui tratti di percorrenza da intraprendere. È doveroso ricordare che nei week-end la metro percorre tratte limitate riguardanti le zone periferiche, pertanto queste saranno raggiungibili con i trasporti di superficie. Il primo pomeriggio a Londra è stato trascorso nei pressi di Liverpool Street, quartiere ricco di negozi di prestigiosi marchi tra cui quello della famosissima Casa Automobilistica Modenese. Inaugurato il 6 maggio 2009, è il primo Ferrari Store sul territorio inglese, al 193-197 di Regent Street. Il concept del Ferrari Store di Londra, è di circa 530 metri quadrati, su due livelli, ed è interamente sviluppato dallo studio Iosa Ghini e riflette l’obiettivo di essere non solo un negozio, ma il punto di raccolta della storia e dello spirito Ferrari, caratterizzato dall’anima duplice delle competizioni e del lusso. Ogni area è pensata come uno spazio unico e speciale, dove vivere l’esperienza Ferrari. I cultori del Marchio troveranno una selezione dell’intera gamma di prodotti del Cavallino Rampante, dedicati ai proprietari di vetture Ferrari, ai tifosi della Formula 1 e agli appassionati di Ferrari. Il giorno successivo, giovedì 14 ottobre, visita alla zona di Trafalgar Square, che dal 2003 è interdetta dall’accesso alle auto, divenendo così una magnifica piazza pedonale, con l’immensa National Gallery come fiore all’occhiello. Proprio dietro l’angolo, si trova la National Portrait Gallery, con il suo fantastico ristorante sul tetto che offre una vista panoramica della colonna di Nelson. Più tardi, una visita a Covent Garden. Locali esclusivi e turisti all’ultima moda proiettati verso favolosi bar, eleganti ristoranti, negozi trendy ed eventi culturali che continuano a calamitare in questa zona i veri intenditori. Da Floral Street, autentica passerella di moda, ai semplici piaceri della caratteristica piazza e ai tanti tesori dei suoi vicoli nascosti, Covent Garden sa sorprendere anche il visitatore più assiduo. Entrate, e scoprirete tutto ciò che questo affascinante luogo ha da offrire. Nel pomeriggio un’interessante passeggiata nei pressi dell’Abazia di Westminster per recarsi a vedere il cambio della sentinella all’Household Cavalry Museum. La Casa Museo di Cavalleria è un museo vivente nel cuore della Guardia a Cavallo, Whitehall, a Londra. A differenza di qualsiasi altro museo militare offre un unico “dietro le quinte” per vedere il lavoro che va affrontato in preparazione del cerimoniale della Casa Reggimento Cavalleria (The Hoursehold Cavalry Regiment). La mattina seguente (venerdì), si parte con la Docklands Light Railway, la metropolitana leggera automatica (senza conducente), che ci conduce a Greenwich. È una delle zone più pittoresche e antiche di Londra, merita sicuramente una visita, anche solo per tuffarsi nel mercato di Greenwich e nell’atmosfera del villaggio. Qui si trova anche il Cutty Sark, visitabile fino al 21 maggio 2007, allorquando lo storico veliero è stato seriamente danneggiato da un incendio con ogni probabilità di origine dolosa, il Royal Observatory, per vedere l’ora di Greenwich e il meridiano, il National Maritime Museum e la Queen’s House. Il National Maritime Museum, è il museo marittimo principale del Regno Unito, situato nel Greenwich Royal Park, nota zona in particolare per la sua antica tradizione marittima e per essere sede del Meridiano Zero. L’interno è perfettamente organizzato in un delicato ed elegante stile “pure british”. Si ammirano preziose collezioni della gloriosa storia della marina britannica. Una zona di indubbio interesse, dichiarata e considerata senza pari al mondo è la Biblioteca Navale del Museo Marittimo, dove sono conservati 100.000 volumi, alcuni dei quali di notevole valore storico. L’obiettivo originario del Reale Osservatorio di Greenwich, era quello di risolvere il problema della determinazione della longitudine del mare, considerata importante per una stazione marittima del Seicento. Il Meridiano Zero è il circolo massimo meridiano avente per convenzione longitudine pari a zero. È la linea di longitudine passante attraverso l’Osservatorio di Greenwich, mentre l’altra sua metà (l’antimeridiano 180°) passa per l’Oceano Pacifico. Nel XX° Secolo, l’osservatorio è diventato un centro importante anche per l’astrofisica. Esso gestisce tra l’altro i telescopi battezzati Newton e Herschel. Per terminare, una piacevole passeggiata sulle rive del Tamigi nei pressi della lussuosa e rinomata Dockland, sede di diversi ed importanti uffici finanziari e industriali della città. Nome semi ufficiale di una zona nell’est di Londra, che comprende parti di diversi borough come Southwark, Tower Hamlets, Newham e Greenwich nell’area della Greater London. Il sabato è dedicato a una piacevole passeggiata al famoso Portobello Market. È il mercato di Londra per eccellenza, famoso in tutto il mondo per oggetti d’arte e antiquariato. Si snoda lungo la strada omonima tutti i sabati dalle 8.00 alle 15.00. Negli altri giorni è preferibile visitare i negozi d’antiquariato e di oggettistica, troppo affollati durante il fine settimana. Un’istituzione a Londra dagli anni ‘60, ma è negli anni ‘80 che è diventato un must delle visite in città. Oggi è caro ed è frequentato solo da turisti. Nel pomeriggio, si ripassa a vedere la zona di Westminster con l’Abbazia, la famosa torre del Big Ben ed il Merlin Entertainments London Eye, che s’innalza per 135 metri all’estremità ovest dei Jubilee Gardens, sulla riva sud del Tamigi tra il Ponte di Westminster e l’Hungerford Bridge. Terminare la giornata in un autentico pub inglese come il White Horse, è considerato un prolungamento del salotto di casa. Ci si incontra per trascorrere con amici delle serate per scambiare quattro chiacchiere o per conoscere gente nuova, per starsene in santa pace, per passare il tempo prima della cena, dopo cena o invece della cena. Di solito si presentano arredati un po’ tutti alla stessa maniera con vecchie moquette, banconi di legno, vecchie stampe della campagna appese alle pareti e olezzo di birra. Domenica al mattino, si va a Buckingham Palace per assistere alla cerimonia del Cambio della Guardia. È consigliabile arrivare con un certo anticipo per riuscire a vedere la cerimonia dato che attira molti turisti. La Guardia è chiamata The Queen's Guard ed è divisa in due distaccamenti, quello di Buckingham Palace e quello di St. James's Palace. Le guardie appartengono ad un battaglione di professionisti dell’esercito scelti con particolare cura, sostituiti occasionalmente da altri reggimenti di fanteria: Scots Guards, Irish Guards, Welsh Guards, Grenadier Guards e Coldstream Guards. Durante la cerimonia la guardia montante arriva davanti al cortile del palazzo, muovendosi dalle Wellington Barracks, per dare il cambio alla guardia smontante. La banda musicale li accompagna suonando non solo marce militari ma anche brani di colonne sonore fino alla musica pop. Il tragitto dura circa 5 minuti ma la cerimonia vera e propria si tiene all’arrivo nel grande cortile e dura una quarantina di minuti. Nel pomeriggio una passeggiata a Trafalgar Square per poi prendere il bus 9 ed arrivare ai magazzini Harrods. Harrods è probabilmente il negozio più famoso di Londra. Si può trovare di tutto, non per nulla il suo motto è: “All things for all people everywhere.” (tutto per tutti dovunque). I magazzini Harrods hanno visto crescere la notorietà negli ultimi anni anche per le vicende legate alla defunta Lady Diana e Dodi Al Fayed, figlio dell’ex proprietario Mohamed Al Fayed, che tutt’oggi ricopre la carica di presidente onorario. Il lunedì, visita al Tower Bridge. Terminata nel 1894, quest'opera di ingegneria vittoriana divenne in breve uno dei simboli della capitale britannica. Le sue torri, con le guglie e le passerelle di collegamento, sostengono il meccanismo che solleva il ponte durante il passaggio di grandi navi e in occasioni speciali. Il ponte ospita il Tower Bridge Exhibition, un museo che ne illustra la storia attraverso percorsi interattivi; si può vedere da vicino anche il motore a vapore che costituì la fonte di energia del meccanismo fino al 1976, quando il sistema venne elettrificato. Il passaggio coperto, aperto al pubblico, offre una magnifica vista sul fiume Tamigi. Quando fu eretto, il ponte era alto 40 metri e largo 60. Nel suo periodo di massimo splendore veniva aperto fino a cinque volte al giorno. Ci sono quasi 300 gradini per raggiungere la cima delle torri anche se vi si può giungere per mezzo di un ascensore. Nel pomeriggio passeggiata a Camden Town. Oggi è un quartiere alla moda molto amato da giovani e studenti ed il suo Camden Market è di sicuro una delle attrazioni turistiche di Londra. Nato da un primitivo nucleo di bancarelle di artigianato, oggi questo mercato è veramente enorme e in esso è possibile trovare praticamente di tutto: abbigliamento di ogni tipo, vintage, giapponese, militare, mobili di antiquariato, mobili etnici, oggettistica di tutto il mondo, mantelli, costumi da strega e da vampiro, nonché cibo e squisitezze a volontà. Più di 10 milioni di persone visitano questo posto. Camden è tagliata in due dal Regent's Canal, una via d'acqua ed un percorso panoramico molto carino. Il tratto più bello del percorso è quello che va da Camden Town a Little Venice ed è possibile effettuare delle crociere in estate e nei weekend d’inverno sul suo corso. Sul canale scorrono imbarcazioni per la navigazione fluviale che sono molto caratteristiche e se siete fortunati potrete vedere in azione il sistema di chiuse che consente a tali imbarcazioni di superare il dislivello nel canale stesso. Martedì, ultimo giorno di permanenza nella metropoli londinese, passeggiata tra la fauna e la flora nel Regent's Park, uno dei Parchi Reali di Londra, situato nella parte settentrionale del centro londinese, nella zona di Westminster. Viene percorso da due strade circolari concentriche, chiamate rispettivamente Outer Circle ed Inner Circle. Si tratta di un parco ottocentesco assai noto, il cui progetto iniziale è stato realizzato da John Nash in un’area precedentemente abbandonata, e rappresenta la conclusione della sistemazione urbanistica di Regent Street. Ai confini nordorientali di questo parco si trova il London Zoo. Il Regent's Park ospiterà, nel 2012, la partenza e l'arrivo della corsa ciclistica della XXX^ Olimpiade. Nel pomeriggio a Saint Paul Cathedral con la sua cupola famosa in tutto il mondo, rappresenta una caratteristica iconica del panorama di Londra. Appena si entra nella cattedrale si è colpiti dal suo interno maestoso e si scoprono i particolari affascinanti della sua storia. Si possono provare le stranezze acustiche della Whispering Gallery, la galleria dei bisbigli, salire fino alla Golden Gallery, la galleria dorata, da cui si possono ammirare viste spettacolari di Londra, o prendersi un momento per la riflessione e per la contemplazione, ma, in ogni caso, la visita a Saint Paul rimarrà indelebile nella memoria del visitatore. L’entrata è a pagamento e non si possono fare riprese ne foto. Vivere la città è conoscerla meglio… con le sue storie metropolitane che si intrecciano tra le realtà quotidiane e fantasie scaturite da avvenimenti ormai lontani o anche da interpretazioni soggettive di coloro che in quel momento hanno vissuto quella realtà a noi sconosciuta e solo tramandata dai posteri ai nostri giorni.
Articolo di Patrizia Colangeli
Foto di Patrizia Colangeli
© Copyright 2006 - 2010 Tutti i diritti riservati
 
Pagine: 1
< dicembre 2018 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
           

Titolo
Arte (1)
Attualità (2)
Cinema & Tv (1)
Comunicazioni (3)
Eventi (469)
Motori (1)
Notizie (131)
Pogea Racing (1)
Pubblicazioni (7)
Roma Cavalli (1)
Romeo Ferraris (1)
Sagre (1)
Tendenze (2)
Viaggi (1)

Catalogati per mese:
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018

Gli interventi più cliccati

Titolo
Logo (1)

Le fotografie più cliccate

Titolo



12/12/2018 @ 14:00:07
script eseguito in 63 ms